F1: Lewis Hamilton, vittoria e lacrime a Silverstone. Verstappen sul podio, Sainz 5°, molto indietro Leclerc

Lewis Hamilton torna a vincere dopo due anni e otto mesi

5 dicembre 2021-7 luglio 2024. Questo è l’intervallo di tempo trascorso fra l’ultima vittoria di Lewis Hamilton, nel Gp dell’Arabia Saudita del 2021, e quella conquistata oggi sul “suo” circuito di Silverstone: al termine di una gara “pazza”, caratterizzata da un meteo instabile che ha costretto molti piloti a cambiare in corso d’opera la strategia, il sette volte campione del mondo si è rivelato il più bravo di tutti, vincendo per la nona volta il Gp di casa (nessun altro pilota ha vinto tante volte sullo stesso circuito).

Hamilton ha portato la sua Mercedes per primo sotto la bandiera a scacchi, sventolata dal chitarrista dei Queen Brian May, scoppiando in un pianto di gioia che il box Mercedes ha potuto ascoltare via radio, così come gli spettatori in tv. Il pilota britannico ha anticipato di un secondo e mezzo Max Verstappen, autore di una furiosa rimonta nel finale al volante della sua Red Bull. A completare il podio Lando Norris, primo dei due piloti McLaren, più volte in testa alla gara ma penalizzato dalle gomme nel finale.

L’altra McLaren, quella di Oscar Piastri (a sua volta svantaggiato da una rischiosa strategia) ha concluso al quarto posto, davanti a Carlos Sainz, primo dei due piloti Ferrari grazie al quinto posto finale (nonché autore del giro più veloce, che dà un punto extra in classifica). Completano il quadro dei piloti in zona punti, dal sesto al decimo posto, Nico Hulkenberg (Haas), Lance Stroll (Aston Martin), Fernando Alonso (Aston Martin), Alexander Albon (Williams) e Yuki Tsunoda (RB).

A pieni giri ma fuori dalla zona punti ci sono Logan Sargeant (Williams) e Levin Magnussen (Haas), rispettivamente undicesimo e dodicesimo. Con un giro di ritardo Daniel Ricciardo (RB), arrivato davanti a Charles Leclerc, la cui strategia per provare la rimonta non ha funzionato e, anzi, lo ha lasciato per la seconda volta consecutiva fuori dalla zona punti, con il quattordicesimo posto finale.

Chiudono la classifica Valtteri Bottas (Kick Sauber), quindicesimo, davanti a Esteban Ocon (Alpine), un ancora deludente Sergio Perez (Red Bull) e Guanyu Zhou (Kick Sauber). Ritirati George Russell (Mercedes) e Pierre Gasly (Alpine) per problemi tecnici.

In classifica Max Verstappen resta davanti a tutti con 255 punti, seguito da Lando Norris a quota 171 e Charles Leclerc, sempre fermo a 150. Quarto Carlos Sainz con 146 punti, Lewis Hamilton arriva in tripla cifra con 110 punti ma resta ottavo nella classifica generale.

Articoli correlati

P