F1, Max Verstappen: frecciatina alla Ferrari e alle altre rivali

Max Verstappen non si nasconde

Parlando con i cronisti a poche ore dal Galà della FIA dell'8 dicembre a Baku, in Azerbaigian, Max Verstappen ha ripercorso l'avventura quasi perfetta che lo ha portato al tris iridato, con un ruolino di marcia spaventoso (19 vittorie su 22 Gran premi) e una superiorità a tratti imbarazzante. Proprio parlando di questo, l'olandese si è lasciato andare a una frecciatina sulle concorrenti, Ferrari e Mercedes in testa.

"La concorrenza è stata piuttosto altalenante – ha detto, senza usare mezzi termini -. In un weekend di gara c’era una che si avvicinava a noi, in quello successivo un’altra. Quello che mi aspetto per il 2024 è che gli altri team riescano ad adattarsi meglio all'attuale regolamento per essere più vicini a noi. A me basterebbe anche vincere la metà delle gare di quest'anno, purché basti per conquistare un altro Mondiale".

"Realisticamente – ha spiegato Max – sarà molto difficile fare meglio di quest'anno, ma per vincere un Mondiale non serve per forza vincere 20 gare. E' più importante migliorarsi costantemente, sia a livello personale sia a livello di macchina. Non so quanto potremo migliorare ma vogliamo essere anche il prossimo anno lì, tra i primi.

Nella stagione appena conclusa, oltre ad aver vinto 19 gare con Max Verstappen, la Red Bull ha festeggiato il successo anche in altri due Gp con Sergio Perez e in cinque delle sei Sprint Race (4 Verstappen, una Perez). Le "briciole" sono andate alla Mercedes, che si è presa la soddisfazione del secondo posto nel Mondiale costruttori, alla Ferrari, che ha vinto a Singapore con Carlos Sainz l'unica gara in cui le Red Bull hanno sofferto, e alla McLaren, che grazie a Oscar Piastri si è aggiudicata la Sprint Race in Qatar.

Articoli correlati