Riccardo Moraschini va sotto ai ferri: lunghi i tempi di recupero

Intervento chirurgico per Riccardo Moraschini

Nella giornata di martedì Riccardo Moraschini ha effettuato gli esami per valutare con precisione l’entità dell’infortunio subìto durante gara-3 della finale per la promozione in Serie A fra la sua Pallacanestro Cantù e Trieste: il club brianzolo ha confermato la necessità di un’operazione chirurgica, prima di uno stop di circa tre mesi.

“Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù comunica che l’atleta Riccardo Moraschini è stato sottoposto a una serie di visite specialistiche per valutare l’entità dell’infortunio al ginocchio destro, riportato durante le finali playoff – si legge nella nota della società biancoazzurra – Gli esami, confermando la diagnosi dei primi accertamenti svolti a Trieste, hanno evidenziato una lesione di secondo grado al legamento collaterale mediale, escludendo allo stesso tempo un coinvolgimento del legamento crociato”.

“Moraschini si sottoporrà nella giornata di mercoledì a un intervento chirurgico mininvasivo. Il tempo di recupero per il rientro in campo del giocatore è stimato in circa tre mesi” conclude, nel comunicato diffuso martedì, il club canturino. Per Moraschini quindi lo stop sarà lungo, in un periodo in cui comunque i campionati sono fermi.

Classe 1991, Riccardo moraschini è a Cantù dall’estate 2023. In precedenza ha giocato con le canotte di Virtus Bologna (club in cui ha completato la trafila delle giovanili), Biella, Sant’Antimo, Virtus Roma, Mantova, Trento, Brindisi, Olimpia Milano e Reyer Venezia. In carriera vanta anche 32 presenze con la Nazionale maggiore.

Articoli correlati

P