Datome racconta i segreti tecnologici dell'Olimpia

L'evoluzione della pallacanestro raccontata da uno dei veterani della palla a spicchi italiana.

26 Marzo 2021

Dalle classiche registrazioni delle partite ai sensori per monitorare i movimenti: Datome spiega come si sta evolvendo la pallacanestro.

Pallacanestro e tecnologia vanno sempre più a braccetto. E' quanto rivela Gigi Datome, cestista dell'Olimpia Milano, in un'intervista a 'Corriere Innovazione'. Per il veterano azzurro la palla a spicchi è cambiata tanto nel corso degli ultimi anni: "Me ne accorgo più ora rivedendo le vecchie partite. II modo di giocare è sempre più atletico, esplosivo, si cerca maggiormente il tiro da fuori".

"A Milano usiamo i sensori in allenamento così possiamo monitorare gli spostamenti sul campo - spiega Datome -, controlliamo il battito cardiaco, capiamo se ci affatichiamo, se facciamo troppi movimenti in una direzione e rischiamo il sovraccarico di un apparato muscolare. Si mantiene meglio lo stato di salute del giocatore".

"Gli allenatori usano anche registrazioni delle partite - aggiunge -, dati statistici che indicano se vado meglio quando gioco a sinistra o a destra, quante volte sbaglio da una parte. Dopo averli analizzati, l'allenatore trasferisce le sue idee alla squadra che poi deve trasformarli in fatti, senza tecnologia".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Foto SpottinoEttore Messina:
Ettore Messina: "Resilienti e fortunati"
©Getty ImagesOlimpia Milano, pazzesca vittoria in rimonta sulla sirena
Olimpia Milano, pazzesca vittoria in rimonta sulla sirena
©Screenshot tratto da YoutubeDjordjevic sfida Treviso senza Markovic e Tessitori
Djordjevic sfida Treviso senza Markovic e Tessitori
 
Milan-Genoa 2-1, le pagelle: la decide un autogol di Scamacca
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala