Jannik Sinner, il sogno continua: schiantato Rublev, ora c’è Djokovic

Jannik Sinner in semifinale agli Australian Open

Il sogno di Jannik Sinner agli Australian Open continua: l’altoatesino ha infatti sconfitto Andrey Rublev per tre set a zero nei quarti di finale del primo slam stagionale, eguagliando il suo miglior risultato in uno dei quattro principali tornei (anche a Wimbledon 2023 raggiunse il penultimo atto). Prossimo avversario Novak Djokovic, che ha avuto la meglio per 3-1 su Taylor Fritz.

6-4, 7-6(5), 6-3 i parziali a favore di Sinner nella gara giocata martedì. L’azzurro è parso è parso soffrire il suo avversario soltanto nel secondo set, ma è stato bravo a reagire al momento di massima difficoltà, quando si è ritrovato sotto 1-5 nel tie-break, firmando sei punti consecutivi che, oltre a garantire il 2-0 nel conto set, ha fatto crollare psicologicamente il russo.

Nella terza e ultima frazione, infatti, Rublev ha resistito fino al 2-2, poi Sinner ha innestato la marcia superiore ed è volato verso il successo, senza particolari difficoltà: con il raggiungimento delle semifinali, Jannik ha conquistato già oggi il suo miglior risultato agli Australian Open. Adesso lo aspetta il campione serbo.

Jannik Sinner e Novak Djokovic si sono affrontati per sei volte nel circuito ATP, con quattro vittorie per Nole e due per l’azzurro. L’ultimo precedente è un ricordo dolcissimo per Jannik e per tutti gli appassionati di tennis italiani: si tratta infatti del successo in Coppa Davis per 6-2, 2-6, 7-5 che consentì all’Italia di evitare il ko contro la Serbia in semifinale.

Articoli correlati

P