Jannik Sinner, il coach di Alcaraz sorpreso: “Sembrava imbattibile”

Le parole di Juan Carlos Ferrero

Juan Carlos Ferrero, coach di Carlos Alcaraz, ha rilasciato un’intervista a ‘Marca’ in vista della semifinale di Wimbledon tra il suo allievo e Daniil Medvedev, che ha eliminato ai quarti di finale il numero uno del mondo Jannik Sinner dopo cinque set molto lottati.

“Medvedev si è guadagnato il rispetto – ha ammesso l’allenatore dello spagnolo – Ha battuto Sinner, che secondo noi era quasi imbattibile sull’erba a causa del suo stile di gioco. È vero che Carlos gioca in modo diverso da Jannik e può fargli un po’ più male a causa del suo stile di gioco”.

“Siamo concentrati al massimo e con le massime precauzioni – ha aggiunto il coach del numero tre del mondo -. Abbiamo battuto Daniil qui l’anno scorso, ma poi è stato lui a batterci nella semifinale degli US Open. Il fatto che le sconfitte non lo condizionino e lo aiutino a migliorarsi la dice lunga su di lui. Sono sicuro che venerdì proverà qualcosa di diverso”.

In caso di vittoria con Medvedev, Alcaraz potrebbe affrontare nuovamente Novak Djokovic (opposto a Lorenzo Musetti nell’altra semifinale) in finale: “Ha fatto un recupero record. Penso che stia abbastanza bene, ma lui dice di essere lontano dal suo meglio. Al momento è in semifinale. L’ho visto muoversi molto bene. Qui colpisce la palla in modo fantastico, soprattutto se è indoor, perché non si muove affatto e le colpisce tutte al centro”.

Articoli correlati

P