Max Verstappen avvisa Red Bull e Horner: “Mio padre con me per sempre”

Un messaggio che potrebbe allarmare il team che lo ha reso campione del mondo.

Max Verstappen manda un avviso a Christian Horner. In casa Red Bull la tensione appare da tempo alle stelle, per un’incompatibilità tra il team principal e Jos Verstappen che sta raggiungendo livelli inimmaginabili. Sulla questione ha deciso però di intervenire il tre volte campione del mondo in persona, con parole che potrebbero pesare non poco sul suo futuro.

Il tutto si è concretizzato a Silverstone, solo una settimana dopo la mancata partecipazione di papà Jos alla Legends Parade tenutasi al Red Bull Ring, in Austria, per esplicità volontà di Horner. Il quale, ironicamente, lo ha anche “proposto” alla Mercedes come possibile rinforzo per il futuro. Una soluzione che Max Verstappen non sembra aver apprezzato, nemmeno per scherzo.

“In Red Bull riteniamo fondamentale mantenere il gruppo unito, e per ora ci siamo riusciti. La cosa certa è che mio padre non andrà da nessuna parte – ha sentenziato Verstappen in un’intervista al ‘Daily Mail’ -. Non è più presente a ogni singolo Gran Premio che corro, ma noi siamo una famiglia. Lui mi è rimasto vicino in ogni occasione della mia carriera, e sarà così per sempre”.

Verstappen comunque non ha voluto negare il fatto che il clima in Red Bull non sia serenissimo. “Avere intorno a sé un ambiente amichevole è sempre l’ideale. A inizio stagione tutti parlavano del caso Horner, la situazione era via via migliorata e poi è successo l’episodio dell’Austria. Resto convinto che risolveremo presto anche questa”, ha garantito il campione olandese.

Articoli correlati

P