Christian Horner si sbilancia in vista del 2024

Christian Horner si sbilancia in vista del 2024

La stagione 2023 è stata caratterizzata da un vero e proprio dominio da parte della Red Bull, la quale ha conquistato ben 21 gare su 22 e 26 su 28 contando anche le Sprint Race. A rendere ancora più storica l'annata della scuderia di Milton Keynes ci ha pensato Max Verstappen, che ha ottenuto, tra i molteplici record, il maggior numero di vittorie in una singola stagione e il maggior numero di giri al comando. In vista del 2024, il team principal Christian Horner non ha escluso la possibilità che la concorrenza possa interrompere la netta superiorità del team austriaco.

"Abbiamo avuto un chiaro esempio con la Mercedes nel 2020, quello è stato il loro anno più dominante di sempre, eppure siamo riusciti a batterli nel 2021 all'ultima gara. Ci sono cambiamenti piccoli, ma credo che nulla rimanga fermo. Abbiamo visto i team avvicinarsi in diverse piste e sono sicuro che i concetti convergeranno e il prossimo anno sarà molto più combattuto il campionato" ha esordito il team principal britannico come riportato dai virgolettati di "FormulaPassion".

"Non credo che saremo mai in grado di ripetere una stagione come quella che abbiamo appena concluso, ma speriamo di poter trarre le giuste lezioni dalla RB19 e applicarle alla RB20, così da presentare una vettura in grado di difendere questi titoli. Ci sono stati avversari diversi in momenti diversi. La McLaren è cresciuta molto e nella seconda parte di stagione è stata quasi sempre la seconda squadra più veloce in griglia. Anche la Ferrari è riuscita a metterci in difficoltà, così come la Mercedes, che si è fatta vedere a un certo punto" ha aggiunto Christian Horner.

Di diversa opinione, invece, è sembrato Toto Wolff nel corso dei test ad Abu Dhabi al termine della stagione: "Non so se saremo in grado di competere con la Red Bull il prossimo anno. Hanno vinto l'ultima gara con un netto vantaggio e hanno portato gli ultimi aggiornamenti ad agosto.

Articoli correlati