Platini non ci sta: "Violata la presunzione d'innocenza"

Il presidente Uefa commenta la bocciatura del ricorso alla propria squalifica da parte del Tas.

11 Dicembre 2015

Le Roi si piega, ma non si spezza. La carriera da dirigente calcistico di Michel Platini è sempre più a rischio, ma il presidente dell’Uefa non si scoraggia neppure dopo la decisione del Tas di Losanna di confermare l’appello la squalifica di 90 giorni inflitta dal Comitato Etico della Fifa in merito al famigerato pagamento di 2 milioni di franchi svizzeri ricevuto da Sepp Blatter nel 2011.
 
In un comunicato emesso in serata insieme ai propri legali, Platini parla di "una chiara violazione della presunzione di innocenza" e denuncia “queste pratiche che rendono questo procedimento apertamente finto". La squalifica di Platini terminerà il 5 gennaio, 40 giorni prima le elezioni Fifa indette per il 26 febbraio.
 
©

NOTIZIE EURO2020:

©Euro2020, medico Danimarca:
Euro2020, medico Danimarca: "Eriksen era praticamente morto"
©Euro2020, il messaggio di Gigio Donnarumma a Christian Eriksen
Euro2020, il messaggio di Gigio Donnarumma a Christian Eriksen
©Euro2020: basta Sterling, l'Inghilterra stende la Croazia
Euro2020: basta Sterling, l'Inghilterra stende la Croazia
©Euro2020: le novità sugli infortunati dell'Italia
Euro2020: le novità sugli infortunati dell'Italia
©Euro2020, Christian Eriksen resta ricoverato: il bollettino medico
Euro2020, Christian Eriksen resta ricoverato: il bollettino medico
©Euro2020: per il cardiologo è difficile che Eriksen torni a giocare
Euro2020: per il cardiologo è difficile che Eriksen torni a giocare
 
Euro2020, Galles-Svizzera 1-1: le foto
Turchia-Italia 0-3, le pagelle
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto