Luciano Spalletti entra a gamba tesa su Allegri

Il tecnico del Napoli stizzito nei riguardi del collega.

11 Settembre 2021

Il Napoli ha battuto la Juventus 2-1

Il successo del Napoli in rimonta sulla Juventus rappresenta la prima vittoria di Luciano Spalletti contro Massimiliano Allegri. Ma il tecnico dei bianconeri non ha gradito alcuni atteggiamenti del collega durante la partita.

Uscendo dalla sala stampa infatti Allegri ha ripreso Spalletti per aver "fatto casino" con il direttore di gara. Rimprovero che non è affatto piaciuto all'allenatore del Napoli: "Questa roba non si può sopportare - così Spalletti -, ditemi quando l'avrei fatto perché veramente non si può sopportare".

In conferenza stampa il tecnico dei partenopei ha voluto spiegare: "Ero andato a salutare Allegri all'inizio, mi sono avvicinato alla fine, ma lui è andato via e non mi ha salutato - continua -. Non gli ho detto niente e non c'era stata nessuna frizione. Con lui ho sempre perso. E una volta che vinco mi viene a fare la morale... boh".

©Getty Images

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesLuciano Spalletti paragona Victor Osimhen ai più forti del mondo
Luciano Spalletti paragona Victor Osimhen ai più forti del mondo
©Getty ImagesRoma, manita al Cska Sofia dopo la falsa partenza
Roma, manita al Cska Sofia dopo la falsa partenza
©Getty ImagesVictor Osimhen salva il Napoli a Leicester
Victor Osimhen salva il Napoli a Leicester
©Getty ImagesMaurizio Sarri prova a ignorare la papera di Thomas Strakosha
Maurizio Sarri prova a ignorare la papera di Thomas Strakosha
©Getty ImagesA Istanbul la Lazio non segna e Strakosha la combina grossa
A Istanbul la Lazio non segna e Strakosha la combina grossa
©Getty ImagesGrosso guaio per Simon Zoller
Grosso guaio per Simon Zoller
 
Liverpool-Milan 3-2, le pagelle
Malmoe-Juventus 0-3, le pagelle
Cristiano Ronaldo abbatte uno steward. Poi si scusa. Le foto
Europa League: le rivali delle italiane
Sampdoria-Milan 0-1, le pagelle
Udinese-Juventus 2-2, le pagelle
Psg, partitella d'allenamento stellare: le foto
Serie A tra ritorni e conferme: chi rischia di più?