Lazio, anche Acerbi contro il Governo

Il difensore biancoceleste: "Centri Sportivi più sicuri dei parchi".

Il difensore della Lazio Francesco Acerbi in un'intervista a Lazio Style Radio critica le decisioni del Governo in merito alla ripresa degli allenamenti: "Sono un calciatore, non voglio fare polemica. Non mi quadra una cosa ed è sotto gli occhi di tutti: si può correre al parco, ma non in un Centro Sportivo nel quale sarebbero assicurate misure di sicurezza. Noi rispettiamo le norme governative, ma abbiamo a disposizione delle strutture importanti nelle quali potremmo allenarci individualmente ritrovando il feeling con il campo". 

"Parlando di sicurezza, un centro sportivo rappresenta una garanzia in più rispetto al parco pubblico. Svolgere l'attività al centro sportivo vorrebbe dire, comunque, rispettare le norme di sicurezza. L'attività sportiva al parco, invece, sarà consentita e questa decisione ci ha lasciati sbalorditi. Non potremo allenarci dal 4 maggio e così si fa dura. Probabilmente, se torneremo ad allenarci dal 18 maggio, non avremo tempo per concludere la stagione in tempo. Mentalmente sarebbe complicato chiudere un campionato ed iniziarne uno nuovo tre settimane dopo". 

acerbi

ARTICOLI CORRELATI:

Lazio, Inzaghi:
Lazio, Inzaghi: "Non ci arrendiamo"
Il Sassuolo stende il Lecce: 4-2
Il Sassuolo stende il Lecce: 4-2
La Juve vince un derby con poca storia
La Juve vince un derby con poca storia
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa