La Premier torna su Sky: Marianella scalpita

8 Luglio 2016

Conte, Mourinho, Ibrahimovic, Rooney e Payet. Sono alcuni dei personaggi che si potranno vedere solo su Sky, grazie al ritorno in esclusiva per le prossime tre stagioni della Premier League.

Il campionato più ricco e competitivo del mondo torna su Sky Sport, fino al 2019: in esclusiva 255 match a stagione, fino a sei partite in onda ogni weekend, tra sabato e il Monday Night del lunedì.

E la domenica sera appuntamento alle ore 19 su Sky Sport 1 HD con “Di Canio Premier Show”, la nuova rubrica settimanale condotta dalla new entry Paolo Di Canio, per rivedere i gol segnati nel weekend, con ospiti in studio e analisi approfondite. E spazio alle grandi del campionato inglese. Alle telecronache torna la voce della Premier, quella di Massimo Marianella; gli studi pre e post partita affidati a Leo Di Bello e Federica Lodi. Non mancheranno magazine, speciali, rubriche e approfondimenti, come le grandi monografie con Paolo Di Canio e Luca Vialli, anche lui immancabile, come il suo ex compagno di squadra alla Juventus, quando si parla del campionato che ha vissuto e conosciuto da giocatore e da allenatore.

"C'è una sorta di magia nel calcio inglese che riesce a rimanere tale nonostante undici proprietà e quasi tutti gli allenatori stranieri - commenta a Sportal.it proprio Massimo Marianella -. Questa contaminazione ha impreziosito la Premier che non ha perso le sue particolarità. E' un campionato straordinario e se i giocatori avranno anche l'umiltà di imparare dai nostri tecnici ben venga".

A cominciare da Claudio Ranieri: "Il trionfo col Leicester l'ha ripagato di tutto. Non ha mai avuto la fama di vincente nonostante una carriera sempre in prima fila, in Italia con Roma, Juventus e Inter ma non solo. Io ho sempre pensato che fosse uno dei migliori allenatori e si è meritato questa bella soddisfazione. E' il simbolo degli italiani ma anche di tutti quelli che hanno lottato nella vita. La Premier in generale ci ha guadagnato, è diventato un campionato più accessibile e amato nel mondo. Tutti sperano ovviamente in una grande stagione delle big ma se anche uscisse fuori un'altra favoletta sarebbe bello".

Capitolo Ibra: "Il suo sbarco in Premier arriva un po' tardi. Può aiutare il Manchester United a vincere ma non ne avevano così bisogno come di altri giocatori già arrivati o di altri che potrebbero arrivare. In attacco avevano già Rooney e giovani interessanti".

Intensità, colori, campioni, stadi e il top degli allenatori: è il campionato dei campionati e torna su Sky in esclusiva. Una Premier grandi firme, in campo e in panchina, con i tecnici più apprezzati al mondo: da Pep Guardiola (Manchester City) che proverà a portare il suo ingegno in una nuova terra, a José Mourinho (Manchester United) pronto a una nuova sfida inglese, fino ad Antonio Conte (Chelsea) che tenterà di trasferire la sua filosofia vincente in un contesto culturale diverso, senza dimenticare Arsene Wenger (Arsenal), Jürgen Klopp (Liverpool) e Mauricio Pochettino (Tottenham), oltre agli italiani Francesco Guidolin (Swansea) e Walter Mazzarri (Watford), tutti pronti a lanciare la sfida al Leicester campione di Claudio Ranieri.

Si partirà il 13/15 agosto: alla 1^giornata subito Arsenal-Liverpool (14/08, ore 17) e un derby londinese tra il Chelsea e il West Ham (15/08, ore 21), che sta per iniziare una stagione storica, la prima lontano da Upton Park. Primo derby “italiano” tra Conte e Mazzarri alla 2^giornata (20/21 agosto, Watford-Chelsea), alla 3^giornata, invece, sarà la volta di Ranieri contro Guidolin (27/28 agosto, Leicester-Swansea).

©

ULTIME NOTIZIE:

©Napoli, Luciano Spalletti si gode il successo
Napoli, Luciano Spalletti si gode il successo
©Torino, Ivan Juric vede il bicchiere mezzo pieno
Torino, Ivan Juric vede il bicchiere mezzo pieno
©Napoli, Victor Osimhen non ha dubbi
Napoli, Victor Osimhen non ha dubbi
©Serie A, il Napoli non si ferma: battuto anche il Torino
Serie A, il Napoli non si ferma: battuto anche il Torino
©Sinisa Mihajlovic furente con l'arbitro e con il Var
Sinisa Mihajlovic furente con l'arbitro e con il Var
©Serie A: poker dell'Atalanta, pari a Genova e a Udine
Serie A: poker dell'Atalanta, pari a Genova e a Udine
 
Lazio e Inter fuori controllo: le foto della rissa
Pernille Harder bella da impazzire: le foto
I calciatori svelano i loro idoli: le foto (volume II)
I calciatori svelano i loro idoli: le foto (volume I)
Gianluigi Donnarumma sbalordisce con un nuovo tatuaggio: le foto
Calcio, le maglie più originali della stagione 2021/2022: le foto
Francia-Spagna 2-1, le pagelle
Djimsiti, che guaio per l'Atalanta: le foto