Il Palermo saluta la A

I rosanero pareggiano a Verona contro il Chievo e retrocedono matematicamente in serie B.

7 Maggio 2017

Nonostante il pareggio in extremis al Bentegodi contro il Chievo, il Palermo di Bortoluzzi mette fine all’avventura in serie A. I ragazzi di Maran, matematicamente salvi dopo il successo a Marassi contro il Genoa dello scorso turno, si sono fatti raggiungere, dopo la rete di Pellissier, da Goldaniga in pieno recupero. Il Chievo sale a 42 punti, il Palermo resta inchiodato a 19. Alla fine dalla tribuna sono piovuti fischi da parte della tifoseria clivense delusa per il pareggio e, Genoa a parte, per le ultime prestazioni. Fischi anche per il Palermo retrocesso dai suoi 50 tifosi. Prossimo turno: Sampdoria-ChievoVerona (14 maggio ore 15), Palermo-Genoa (14 maggio ore 15).

Primo tempo. Chievo subito in partita: Birsa centra basso, la retroguardia siciliana si salva, quindi lo stesso fantasista allunga sulla sinistra per Pellissier, pronta la battuta a rete, l’estremo Fulignati devia in angolo. Tra le due giocata, botta dal limite di Diamanti, intercettata da Cesar. 14’: Sallai calcia da posizione defilata, l’estremo del Chievo Sorrentino devia. La gara è equilibrata, la posta in gioco per il Palermo è altissima ma anche i clivensi vorrebbero regalare al proprio pubblico un successo dopo le recenti sconfitte casalinghe, l’ultima col Torino. La partita sale d’intensità da una parte e dall’altra, le rispettive retroguardie sono attente a chiudere sui rispettivi rifinitori. Al 32’ il Palermo va in rete con Sallai ma l’arbitro annulla per precedente fallo dello stesso giocatore.
 
Secondo tempo. Inglese in campo per Izco ad inizio ripresa. Al 9’ Corsini prende il posto dell’infortunato Gazzi. Il Chievo prova a rendersi pericoloso ma non ci si scosta dalla pellicola della seconda metà del primo tempo: buone trame offensive vanificate al momento della conclusione. Per osservare un’opportunità per il Palermo occorre aspettare il 18’ ma la punizione di Diamanti dal lato corto dell’area finisce sulla barriera. Due minuti più tardi cambia la partita: il neo entrato Inglese entra in area e viene atterrato: l’arbitro concede il rigore trasformato dall’eterno Pellissier, alla nona rete stagionale. Il vantaggio clivense ha il merito di riaccendere la partita ed il Palermo. Il solito Diamanti impegna Sorrentino (25’) impegnato due minuti più tardi da Gonzalez. Quindi è la volta di Chochev dalla distanza, l’estremo clivense c’è. Bortoluzzi inserisce Trajkovski per Sallai. Birsa costringe Fulignati ad uscire con i pugni. 34’: dentro De Guzman per Bastien nel Chievo. Non passa un minuto che Corsini si gira bene in area, Cesar devia la botta a colpo sicuro. 39’: lo stesso Cesar lascia il campo a Sardo nel Chievo; nel Palermo entra il diciannovenne Lo Faso per Gonzalez. 42’: gli sforzi dei ragazzi di Bortoluzzi vengono premiati, Goldaniga è bravo a correggere in rete, sorprendendo i difensori clivensi, una punizione per il pareggio siciliano. Sette minuti di recupero per la lunga interruzione al momento dell’infortunio di Gazzi. Al 4’ di recupero il neo entrato Trajkovski stacca e realizza il 2 a 1 per il Palermo ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Sull’altro fronte De Guzman costringe ad una difficile deviazione Fulignati. All’ultimo minuto Chocev ha la palla della vittoria ma la sua conclusione non ha fortuna come la stagione rosanero. Triplice fischio: 1 a 1.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesIlicic dribbla le voci sul Milan
Ilicic dribbla le voci sul Milan
©Getty ImagesIlicic manda al tappeto la Fiorentina
Ilicic manda al tappeto la Fiorentina
©Getty ImagesFonseca si tiene stretto il risultato
Fonseca si tiene stretto il risultato
 
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto
Italia-Irlanda del Nord 2-0, le foto