Bacca: "Dura giocare in serie A"

Ha segnato fin'ora 14 reti in campionato nella sua prima stagione in serie A, Carlos Bacca è una delle poche note positive del Milan di quest’anno.

Parlando con Fifa.com ha raccontato dell’adattamento in Italia e delle difficoltà riscontrate: "Per un attaccante, il calcio italiano è molto duro. Ma l'allenatore e il suo staff hanno sempre avuto fiducia in me, i miei compagni mi hanno aiutato molto e il club ha agevolato il mio adattamento. Un attaccante ha tanto lavoro in più da fare dal punto di vista tattico, deve aiutare la squadra. Però non vedevo l'ora di giocare qui e sono sempre più contento".

L’attaccante colombiano ha continuato spiegando il perché ha scelto la maglia rossonera: "In Colombia guardavo tante partite della Serie A in televisione, perché tanti miei connazionali vi giocavano. Guardavo Asprilla, Cordoba, Bolaño, a quei tempi erano degli idoli. E poi il Milan era una spanna sopra tutti. Per cui il mio sogno era di giocare qui, e ora l'ho realizzato".

"È una di quelle partite che tutti vorrebbero giocare. Sfidiamo la squadra campione in carica, finalista di Champions League e attuale capolista del campionato. Io mi sento bene, ho fiducia e sono pronto a fare del mio meglio" infine ha commentato così il prossimo big match che dovrà affrontare contro la Juventus.

ARTICOLI CORRELATI:

La Lega Serie A ha deciso: Juventus-Inter a porte chiuse
La Lega Serie A ha deciso: Juventus-Inter a porte chiuse
Europa League: clamoroso ko Arsenal, escono tutte le portoghesi
Europa League: clamoroso ko Arsenal, escono tutte le portoghesi
Conte e il vuoto di San Siro:
Conte e il vuoto di San Siro: "Che strano a porte chiuse"
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium