La Francia arrabbiata punisce la Spagna

1 Agosto 2016

A Sopron trionfa la Francia, allora "vive la France"... Le eterne seconde, 5 medaglie d'argento negli ultimi 7 anni dell'Europeo U18 femminile, hanno spezzato un incantesimo punendo la Spagna nel punteggio (74-44, 30 punti) con a quale aveva perso le 3 finali precedenti e ambiva a conquistare il terzo oro degli europei giovanili, quando mancano solamente l'Under16 femminile (6-14 agosto Udine) e quello maschile (12-20 agosto Radom, Polonia).

Meritatissimo il secondo oro del ricco medagliere francese, comprendente anche 7 argenti e 2 bronzi: una fusione di potenza, tecnica personalità. Anche le cifre confermano la legittimità del risultato, nonostante il grande spavento negli ottavi contro la Lituania e la vittoria di due punti (53-51). Il successo ha il volto rassicurante di una Francia multietnica che grazie alla sua potente organizzazione, parliamo dell'INS, l'Istituto Superiore dello Sport che l'Italia ha invece dismesso da molti anni per curare più l'immagine e l'aspetto economico. Grazie a un programma di propaganda, selezione e tecnico la Francia riesce da numerosi anni a lanciare ottimi giocatrici e giocatori per la NBA, dimostrando che lo sport è un ottimo mezzo per l'integrazione dei figli degli immigrati. Cinque giocatici di colore rappresentano quasi la metà della formazione e un manifesto sociale efficacissimo, specie in questo momento in cui l'Europa trattiene il fiato, anche se poi molte ragazze si perdono per strada mancando in Europa una WNBA e con campionati sono quel che sono, vedi la nostra Spaghetti League che ha appena perso la roccaforte parmense della Lavezzini. Inevitabilmente ormai anche le migliori giocatrici fanno a giocare nei college americani sfruttando generose borse di studio. La FIBA ha avviato un piano di collaborazione con l'Università di Budapest per evitare che le giocatrici al termine delle giovanili chiudano col basket, ma il problema è senz'altro economico e le economie tremano tutte, dal Regno Unito allo Stivale.

La quarta finale con le spagnole ha avuto poca storia. La Francia è partita forte (19-9) terminando in maniera travolgente (29-9), trascinata da una giocatrice che presto diventerà regina. La Spagna con la novità di diverse giocatrici basche, aveva perso con la Lituania nella platonica prima fase,ma sembrava essersi ripresa. Nella gara più attesa non ha potuto contare su una batteria di guardie micidiali pari alla U20 ed è rimasta in panchina il suo centro titolare, Umo Diallo, origini senegalesi, 191 centimetri non sostituibili.

Spettacolosa partita, con 5 triple su 8, una doppia-doppia pesante, 27 di valutazione e il ruggente ultimo quarto la francese Alexia Chartrereau, magnifica atleta, è stata proclamata MVP, anche se le cifre della Raisa Musina sono state impressionante (prima nella valutazione e rimbalzi). Già All Star nell'Europeo U20 d'inizio estate, la Russia non è riuscita a dare alla sua squadra la medaglia d'oro, può riprovare l'anno prossimo. Il quintetto ideale è stato completato dalla spagnola Naira Caceres, dalla lettone Digna Strautmane (5 doppie doppie e prima nelle stoppate) la copia al femminile di Kristaps Porzingis, e dalla regista ungherese Reka Lelik migliore negli assist e al 2° posto fra le mercatici.

La 5 qualificate per i mondiali U19 del 2017 a Udine sono Francia, Spagna, Russia, Lettonia, Ungheria, Italia presente come paese organizzatore. Retrocesse Israele (battuta nell'overtime dalla Rep. Ceca) e Slovacchia nel girone dell'Italia e l'Olanda. Retrocesse Israele, Slovacchia e Olanda.

Nelle statistiche di squadra la Francia ha primeggiato in 6 voci (7 se si conteggiano anche i minori falli totali, Italia oltre il 13° posto in 6 voci, penultima in totale punti, media-punti e percentuale di tiro da2 e seconda nelle palle recuperate). Queste le classifiche comparate fra la migliore e le azzurre: MEDIA PUNTI: 69,5 Francia; 15° Italia 54,9; TOTALE PUNTI: 488 Francia, 15° Ita 384; % TIRO TOTALE 42,0 Francia (27,3/65,0), 14° Italia 32,1 (21,4/66,9); % TIRO2: 479 Francia (22,3/46,6), 15° Italia 34,5 (17,7/51,3); % TIRO3: 30,6 Russia (5,3/17,3), 14° Italia 23,9 (3,7/15,6); TIRI LIBERI: 75,2 Serbia (14,7/19,6), 11° Italia 63,0 (8,3/13,1); RIMBALZI 46,4 Francia (16,4of, 30d, 6° Italia 42,3 (12,9/24,3); STOPPATE: 7,4 Lettonia, 11 Italia 2 ASSIST: 17,7 Ungheria, 14° Italia 11,3; RECUPERI: 14,6 Spagna, 2 Italia 12,1;  PERSE: 15,1 Lettonia, 6° 17,3; FALLI: 19,3 Israele, 5° Italia 19,0; VALUTAZIONE: 81,9 Francia, 13 Italia 51,0.

Questa le comparazione nelle statistiche individuali fra la migliore in assoluto e la migliore azzurra: MARCATRICI: 18,8 R.Musina, Ru; 17° E.Pinzan 11,1; VALUTAZIONE: 22,8 R.Musina, Tus; 28 Cubaj 10,4. TOT.TIRO %: 50, 0 S.Mikulasikova, Svk, 23° L.Cubaj 37,6; TIRO2 %: 57,5 I.Glucu, Tur; 27° L.Cubaj 36,6. TIRO3 %: 45,8 M.Descamps (1,6/3,4), Fra; 34° E.Pinzan 26,3 (1,4/5,4); TIRI LIBERI: 87,5 N.Covacikova, Cze (3,0/3,4); 21° E.Pinzan 60, 9 (2,0/3,3); RIMBALZI: 15,5 R.Musina, Ru; 9° E.Castello 7,7 (2,1/5,6); STOPPATE: 3,1 D.Strautmane, Ltv; 7° L.Cubaj 1,1; ASSIST: 5,6 R.Lelik, Ung; 15° E.Pinzan 2,7; RECUPERI: 2,6 E.Pinzan, 8° E.Castello 2,0; PERSE: 4,4 H.Yildizhan, Tur; 3,0 E.Pinzan; FALLI: 3,7 A.Torok, Ung; 21° L.Cubaj 2,6; MINUTAGGIO: 35,7 M.Kreizova, Cze; 10° E.Pnzan 30,9; DOPPIE DOPPIE: 6 R.Musina, Ru; 5° L.Cubaj 2.

U18 FEMMINILE - Sopron (Ungheria, 23-31 luglio). Podio 2015: Celje (Slo): Spagna, Francia, Russia. Calendario: 23,24,26 luglio: Qualificazioni; 27 luglio: Ottavi; 28 luglio: Riposo; 29 luglio: Quarti; 30 luglio Semifinali. 31 luglio: Finali: 1°-2°FRA-Spa 74-44 (19 Chartrereau 12r; 15 Erauncetamurguil), 3°-4° RUS-Ltv 65-58 (26 Musina 16r; 16 Septe, 13 Strautmane 11r); 5°-6° UNG-Bel 64-54 (19 Lelik; 18 Henket); 7°-8° ITA-Tur 57-34 (10 Cubaj; 12 Guner); 9°-10° LTU-Slo 82-63; 11°-12° SRB-Cro 65-43; 13°-14° CZE-Isr ts 87-84; 15-16° SVK-Ola 73-68. Retrocedono Israele, Slovacchia, Olanda

RISULTATI - Classificazione. Girone A: LTV-Ola 66-35; CZE-Svk 58-44; LTV-Cze 74-53; SVK-Ola 69-61; LAT-Svk 57-56; CZE-Ola 65-48.Class.fin: 3/0 Ltv; 2/1 Cze, 1/2 Svk, 0/3 Ola. Girone B: TUR-Isr 80-43; RUS-Ita 52-49; RUS-Tur 81-70; ITA-Isr 64-49; ITA-Tur 59-58; RUS-Isr 81-49. Class.fin: 3/0 Rus; 2/1 ITA, 1/2 Tur; 0/3 Isr. Girone C: BEL-Ltu 71-56; SPA-Srb 76-65; SPA-Bel 70-40; SRB-Ltu 66-59; LTU-Spa 68-63; BEL-Srb 74-72. Class.fin: 2/1 Spa; 2/1 Bel; 1/2 Srb; 1/2 Ltu. Girone D: FRA-Cro 88-37; UNG-Slo 77-48; CRO-Slo 72-58; FRA-Ung 76-65; UNG-Cro 73-66; FRA-Slo 84-42. Class.fin: 3/0 Fra; 2/1 Ung; 1/2 Cro; 0/3 Slo. OTTAVI: TUR-Cze 60-56; BEL-Cro 61-59, SPA-Slo 69-42; LTV-Isr 59-56, ITA-Svk 44-31 (12 Pinzan; 8 MiKulasikova), FRA-Ltu 53-51, UNG-Srb 69-53, RUS-Ola 82-50. QUARTI: LTV-Bel 55-52 (22 Septe; 21 Henket); SPA-Tur 67-57 (22 Ginzo 14r; 23 Yildizhan); FRA-Ita 60-52 (11 Pouye 8r; 21 Cubaj 7r); RUS-Ung 64-61 (19 Ogun; 17 Juhasz 11r). SEMIFINALI: SPA-Rus 71-55 (12-14, 29-15, 13-15, 17-11; 15 Sole, 14 Ginzo 8r; 18 Musina 10r, 6 Ogun 7a; R 42-31, A 16-18); FRA-Ltv 53-44 (13-5, 11-18; 14-11, 15-10; 11 Chartrereau 14r, 13 Pavelsone; R 62-40, A 14-7, Pe 18-6); 5°-8° posto: UNG-Tur 77-60; BEL-Ita ts 64-59 (26 Resimont tl8/13 7r; 17 Pinzan 5/12 da3 5a, 3 Cubaj 5r 4a 7pe; R 44-39, A 17-19). 7°-8° posto: ITA-Tur 57-34 (10 Cubaj 11r; 12 Guner)

TABELLINO Finale 1° posto. FRANCIA-Spagna 74-44 (19-9, 13-10, 13-15, 29-10). FRANCIA: 11 Sissoko 5/7 tl1/2 4r, 19 Chartrereau 2/7 5/8 da3 12r 3a, 27 val, 12nPouye 3/9 2/5 da3 8r 7a 5pe, 6 Kerboeuf 1/2 1/3 da3 tl1/4, 3 Djali-Tibj 1/3 tl1/2 9r 5st, 7 Lenglet 2/3 1/2 da3, 2 Foppossi 1/2 0/2 da3, 10 A.Tadic 4/6 tl2/2, 4 Tahane 2/6 0/2tl 5r, Djekoudade, Michaud 0/1, Limouzin. All: A.Guillotte. SPAGNA: 6 Alonso 0/2 2/5 da3 4r 3a, 15 Erauncetamurguil 6/11 tl3/3 9r 2re, P.Gozalez 0/3 0/2 da3 4r, 4 Extarri Munarriz 2/4 0/3 da3, 10 Ginzo 3/19 1/3 a3 tl1/2 4r 3a, Caceres 0/3 0/3 da3, 4 Sl 2/12 4r, 5 Iparragirri 2/6 0/3 da3 tl1/2, Vendrell, Hernandez. Ne: A.Gonzalez, Diallo. All: M.Ortega. NOTE F-S; Tot.Tiro 30/68 45,5-18/71 25,4; Tiro2: 21/45 46,7-13/51 29,0; Tiro3: 9/21 42,9-3/20 15,0; Tiri Liberi: 5/12 41,0-5/8 62,5. Rimbalzi 52-40, Assist 22-12; Falli 21-9; Perse 14-12; Recuperate 5-6; Valutazione 101-33.

Le Azzurre - Bacchini Chiara (98, 180, A, Lavezzini Parma), Castello Elena (98, 182, A/C, Reyer Venezia), Cubaj Lorela (99, 192, C,Reyer), Del Pero Beatrice (99, 171, G, Costamasnaga), Fassina Martina (99, 181, G, San Martino Di Lupari), Grassia Valentina (98, 186, C, Geas), Novati Paola (98, 184, A/C,Costamasnaga), Parmesani Francesca (98, 178, G, Fanfulla 2000), Pinzan Elisa (99, 168, P, Reyer), Togliani Anna (98, 170, G, Reyer, Togliani Giulia (98, 170, P, Reyer), Trucco Valeria (99, 190, C, Battipaglia). All: Giustino Altobelli.

A cura di ENRICO CAMPANA

©

ULTIME NOTIZIE:

©Varese, Luis Scola pigliatutto
Varese, Luis Scola pigliatutto
©Sergio Scariolo stringe le maglie bianconere
Sergio Scariolo stringe le maglie bianconere
©Scontro frontale Attilio Caja-Andrea Conti
Scontro frontale Attilio Caja-Andrea Conti
©'Reagire' la parola d'ordine in casa Dinamo Sassari
'Reagire' la parola d'ordine in casa Dinamo Sassari
©Massimo Bulleri torna sul parquet
Massimo Bulleri torna sul parquet
©Basket, Serie A: multe e squalifiche
Basket, Serie A: multe e squalifiche
 
Milan-Torino 1-0, le pagelle
Inter-Juventus 1-1, le pagelle
Cristiano Ronaldo, brutto gesto e rissa sfiorata: le foto
Napoli - Legia Varsavia 3-0: le pagelle
Lazio-Marsiglia 0-0, le pagelle
Quanto ne sai sulla Serie A degli anni '90? Rispondi al quiz
Zenit-Juventus 0-1, le pagelle
Brutto infortunio per Romelu Lukaku: le foto