Dramma Diener: “Il morbo sta peggiorando”

L'ex guardia di Siena, Avellino, Teramo, Sassari e Reggio Emilia Drake Diener sul suo blog ha annunciato il peggioramento del Morbo di Crohn, la malattia che lo ha colpito in gioventù.
 
"Il primo problema l'ho avuto nella gara contro Nancy, alla fine di ottobre – ha spiegato Diener, ora al Saragozza -. Tuttora stiamo cercando di capire cosa mi stia succedendo, è una situazione in evoluzione. E’ stato un mese e mezzo frustrante: molti non conoscono la mia malattia, ma io posso sentirmi bene un giorno e molto male il giorno dopo. Ci sono cose molto peggiori della mia malattia, quindi in un certo senso posso ritenermi fortunato”.
 
Diener avrebbe dovuto affrontare nelle Last 32 di Eurocup proprio una delle sue ex squadre, la Dinamo Sassari: "Il Morbo di Crohn non mi ha mai impedito di prendere parte ad allenamenti e partite nel corso della mia intera carriera. Sono ottimista ed anche il club mi sta aiutando molto: il Morbo di Crohn è una malattia tipica che può presentare sintomi diversi a seconda del paziente: mi ha visitato uno specialista a Saragozza ed in settimana farò un altro esame per capire meglio la situazione ed ottenere delle risposte”.
 
"E’ triste per me non poter aiutare la squadra – ha concluso Diener -, perché sono qui per giocare per il CAI Saragozza. Verrà trovata una soluzione che accontenti entrambe le parti, ma la mia salute è la cosa più importante e poi si vedrà il da farsi: sarò ok, è frustrante ma, come ho detto, ci sono milioni di cose peggiori nella vita e sto lavorando per guarire al meglio".
 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Messina:
Messina: "In bocca al lupo a Trento"
©Dalmonte mette la faccia dopo la batosta
Dalmonte mette la faccia dopo la batosta
©Vince la Virtus, cade Sassari: Pozzecco spiega
Vince la Virtus, cade Sassari: Pozzecco spiega
 
Juventus-Lazio 3-1, le pagelle
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle