Brindisi, Tullio Marino parla chiaro sul mercato

Tullio Marino: "Dobbiamo sentirci tutti in discussione"

Reduce da un inizio di stagione da incubo, con una vittoria (paradossalmente contro la squadra attualmente prima in classifica, la Virtus Bologna) su dieci partite, nonché protagonista di un cammino europeo tutt'altro che eccezionale, con l'eliminazione dalla FIBA Europe Cup dopo la fase a gironi, la Happy Casa Brindisi prova a riordinare le idee e il general manager Tullio Marino non esclude interventi sul mercato.

"Il nostro scouting staff è al lavoro – ha dichiarato al 'Quotidiano di Puglia' il dirigente del club biancazzurro -, qualora ci fossero le condizioni e le possibilità di intervenire nuovamente sul mercato non ci tireremmo indietro, come sempre. Dobbiamo sentirci tutti in discussione, com'è giusto che sia con questi risultati".

Con le sue parole Marino vuole spronare tutti e non un elemento particolare: "Per quanto riguarda Jackson – ha detto, parlando di uno dei giocatori più criticati – la sua prestazione è stata sottotono come d'altronde quella di tutti i suoi compagni. Non possiamo esprimere giudizi affrettati, sappiamo quali sono le sue caratteristiche. Ad ogni modo dovrà ambientarsi in fretta, non c'è tempo da perdere".

La Happy Casa Brindisi ha vissuto un autunno da dimenticare: dopo il successo contro Den Bosch nella semifinale dei preliminari di Basketball Champions League del 29 settembre sono infatti arrivate undici sconfitte consecutive, interrotte solo il 15 novembre in Europe Cup contro il BC Kalev/Cramo. E' del 26 novembre invece la prima e finora unica vittoria in campionato, contro la Virtus Bologna: la situazione non è irrimediabile (la zona salvezza dista 4 punti) ma serve invertire la rotta per risollevare la stagione.

Articoli correlati