Stefano Tilli smonta Marcell Jacobs

Le parole di Stefano Tilli

Stefano Tilli ha commentato la decisione di Marcell Jacobs di trasferirsi negli Stati Uniti per allenarsi con Rana Reider: “Scelta da rispettare ma che non condivido. Non c’era bisogno di andare là”.

“Marlene Ottey si è allenata per anni in America ma i suoi migliori risultati li ha ottenuti venendo ad allenarsi in Italia – ha spiegato -. La Grenot allo stesso modo. E così Pavoni. Direi che le esperienze che hanno fatto all’estero altri atleti azzurri come Galvan, Tumi e Fassinotti non hanno mai portato a risultati. Mi fa piacere dire che le scienze dell’allenamento e le metodologie albergano nel nostro Paese”.

“Giro da 40 anni nell’atletica e i Gigliotti, i Vittori, i Donati e i Bosco non li ho visti altrove. Se Reider è un bravo allenatore? Bromell e Bracy sono un po’ spariti dai radar e non mi risulta che De Grasse si sia allenato con lui. E se vogliamo De Grasse ha fatto una stagione fallimentare”, ha concluso Tilli alla Gazzetta dello Sport.


Articoli correlati

P