Jannik Sinner: Corrado Barazzutti fa un’ammissione

Jannik Sinner: Corrado Barazzutti fa un'ammissione

Corrado Barazzutti, ex capitano della Nazionale in Coppa Davis, e prossimo super coach di Lorenzo Musetti, a partire dal 2024, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Rai Radio 1 in cui è tornato sul successo dell'Italia in Coppa Davis e ha elogiato Jannik Sinner, grande protagonista del trionfo degli Azzurri.

“La vera finale è stata contro la Serbia – ha sottolineato -. Ammetto che sui tre match point temevo che ormai fosse finita considerando la storia di Djokovic, il giocatore più vincente di tutti i tempi. Invece già al primo errore mi è venuto qualche dubbio e ho pensato che qualcosa potesse cambiare, probabilmente perché lo stesso Nole credeva che fosse fatta. Poi Sinner ha giocato due ottimi vincenti e non gli ha più lasciato scampo. Qualcosa si era chiaramente rotto nella testa del serbo".

Quindi si è sbilanciato sul tennista altoatesino: "Per come sta giocando in questo momento vale già il numero uno. Personalmente credo che, alla fine della prossima stagione, potrebbe diventarlo. Poi ovviamente l’anno è lungo e possono esserci tornei che vanno bene e altri che vanno male. Tuttavia, penso che ci siano tutti i presupposti perché Sinner diventi numero uno in un anno o al massimo due. Lui sarà lui al vertice insieme ad Alcaraz e Rune".

Articoli correlati