Elena Rybakina contiene l’entusiasmo e rincuora Anna Kalinskaya

Le parole di Elena Rybakina dopo il ritiro di Anna Kalinskaya

Dopo aver staccato il pass per i quarti di finale di Wimbledon a causa del ritiro di Anna Kalinskaya nel secondo set, Elena Rybakina, con grande sportività, nell’intervista post partita ha contenuto l’entusiasmo e si è soffermata sul forfait della sua avversaria.

“Non è sicuramente così che volevo finire la partita. Anna è una grande giocatrice che sta trovando ritmo e continuità su ogni superficie, però sapevo che aveva qualche infortunio. Se il suo problema era al polso, ovviamente, era molto difficile continuare a giocare. Non volevo vincere così e vorrei solo augurare a lei una pronta guarigione” queste le dichiarazioni a caldo della numero quattro del mondo.

L’incontro era cominciato anche in maniera positiva per Kalinskaya, la quale è riuscita a trovare subito il break, portandosi in vantaggio 3-1. Successivamente, però, la fidanzata di Jannik Sinner è stata costretta a chiamare un medical time-out a causa di un problema al nervo del braccio destro.

La giocatrice russa ha provato a stringere i denti, ma con il passare dell’incontro il dolore si è fatto insopportabile, il tutto mentre Rybakina ha piazzato un parziale di cinque game consecutivi, aggiudicandosi il primo set per 6-3.

Nel secondo set, la numero quattro del mondo ha piazzato altri due break di fila e a quel punto Kalinskaya ha deciso di alzare bandiera bianca, lasciando il campo in lacrime, sotto lo sguardo triste e preoccupato del compagno Jannik Sinner.

Articoli correlati

P