Adriano Panatta spiega il segreto di Matteo Berrettini

Per il grande campione degli anni '70 l'approdo in finale di Berrettini non è affatto una sorpresa.

10 Luglio 2021

"Sorpresa? Direi di no" ha detto l'ex campione.

Adriano Panatta ha parlato in un'intervista rilasciata a 'Il Messaggero' dell'impresa di Matteo Berrettini, che battendo Hurkacz in semifinale ha conquistato l'accesso all'atto conclusivo di Wimbledon, dove affronterà Novak Djokovic.

"Se vo visto la partita? Sì, tutta. Bellissima, entusiasmante. E quando è finita è iniziato a squillare il telefono - ha detto il vincitore del Roland Garros 1976 -. Penso che sia un meraviglioso campione. E quanto è cresciuto, mamma mia!".

Il segreto di Berrettini, secondo Panatta, è nell'approccio mentale. "Non sono sorpreso - ha spiegato -. Quando si arriva a certi livelli si piglia energia da se stessi. Più si vince più si è consci di quanto si vale. E si vince ancora di più. E' sempre andata così. Per questo non mi sorprendo quando lui dice: so che questo è il mio livello. La consapevolezza di ciò che si vale è tutto nella vita".

L'avversario in finale è però un ostacolo sulla carta assai difficile da superare. "Come Nole non c'è nessuno - ha confermato Panatta -. Però so cosa Matteo non dovrà fare. Sia in campo sia nelle ore che precedono l'incontro: farsi prendere dall'ansia. Dai pensieri che si accavallano. Molti dei quali, appunto, possono indurre l'ansia. In tutto il torneo, ma soprattutto nella semifinale contro Hurkacz, il segreto di Matteo è stato confidare nei suoi colpi forti che sono servizio e dritto. Sapendo che avrebbero potuto portarlo alla vittoria. Ha fatto tutto ciò che doveva fare. Quando ha perso il terzo set in modo rocambolesco mica si è perso d'animo. Ha ricominciato a giocare come prima e i fatti gli hanno dato ragione".

Un altro importante consiglio è invece legato all'approccio in campo: "Contro Djokovic l'unica strategia possibile sarà ripetere tutto quello che ha messo in essere fino ad oggi. Poi il campo emetterà i suoi verdetti. Ma una verità l'abbiamo già davanti agli occhi. Matteo è un grande".

©Getty Images

NOTIZIE TOKYO 2020:

©Getty ImagesTokyo 2020: Daisy Osakue c'è rimasta male
Tokyo 2020: Daisy Osakue c'è rimasta male
©Getty ImagesTokyo 2020, Bruni e Molinarolo out dalla finale
Tokyo 2020, Bruni e Molinarolo out dalla finale
©Getty ImagesTokyo 2020, Nadia Battocletti da record
Tokyo 2020, Nadia Battocletti da record
©Getty ImagesTokyo 2020, il medagliere aggiornato al 2 agosto
Tokyo 2020, il medagliere aggiornato al 2 agosto
©Getty ImagesTokyo 2020, Gianmarco Tamberi e la medaglia a lungo sognata
Tokyo 2020, Gianmarco Tamberi e la medaglia a lungo sognata
©Getty ImagesTokyo 2020, Marcell Jacobs non ha chiuso occhio. E ride felice
Tokyo 2020, Marcell Jacobs non ha chiuso occhio. E ride felice
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle