Rio, l’Azzurra in polemica: “Piango da ore”

9 Agosto 2016

Purtroppo quelle che scorrono ininterrottamente sulle guance di Edwige Gwend non sono lacrime di gioia.

La judoka italiana non riesce a farsene una ragione: nell'ottavo di finale delle Olimpiadi di Rio 2016 (categoria 63 kg) contro la grande favorita Tina Trstenjak, l'Azzurra si è piegata solamente ai punti. Ma lei e il team azzurro non ci stanno e puntano il dito contro la giuria, che non avrebbe squalificato la più quotata avversaria per un colpo proibito sul tatami.

"Quando la slovena Trstenjak mi ha colpito alle gambe ho pensato 'è fatta, ho vinto con la numero 1 al mondo': ma la squalifica non è arrivata. Ora non riesco a smettere di piangere", ha dichiarato Gwend, che era già scoppiata in lacrime nel momento di lasciare il tatami.

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Ducati, Paolo Ciabatti attacca:
Ducati, Paolo Ciabatti attacca: "Ci copiano tutto"
©Pol Espargaro' svela un retroscena su Valentino Rossi
Pol Espargaro' svela un retroscena su Valentino Rossi
©Valentino Rossi: campione ed eccezione
Valentino Rossi: campione ed eccezione
 
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3
Cristiano Ronaldo schianta da solo l'Udinese: le foto
SuperMario Balotelli show: le foto