Rio, l'Azzurra in polemica: "Piango da ore"

9 Agosto 2016

Purtroppo quelle che scorrono ininterrottamente sulle guance di Edwige Gwend non sono lacrime di gioia.

La judoka italiana non riesce a farsene una ragione: nell'ottavo di finale delle Olimpiadi di Rio 2016 (categoria 63 kg) contro la grande favorita Tina Trstenjak, l'Azzurra si è piegata solamente ai punti. Ma lei e il team azzurro non ci stanno e puntano il dito contro la giuria, che non avrebbe squalificato la più quotata avversaria per un colpo proibito sul tatami.

"Quando la slovena Trstenjak mi ha colpito alle gambe ho pensato 'è fatta, ho vinto con la numero 1 al mondo': ma la squalifica non è arrivata. Ora non riesco a smettere di piangere", ha dichiarato Gwend, che era già scoppiata in lacrime nel momento di lasciare il tatami.

©

NOTIZIE EURO2020:

©Per noi Simon Kjaer merita il Pallone d'oro
Per noi Simon Kjaer merita il Pallone d'oro
©Euro2020: importante aggiornamento su Christian Eriksen da Marotta
Euro2020: importante aggiornamento su Christian Eriksen da Marotta
©Euro2020: da Barella toccante omaggio social a Kjaer
Euro2020: da Barella toccante omaggio social a Kjaer
©Euro2020: Lukaku racconta la difficoltà a scendere in campo
Euro2020: Lukaku racconta la difficoltà a scendere in campo
©Euro2020: Lukaku mattatore, 3-0 Belgio nel nome di Eriksen
Euro2020: Lukaku mattatore, 3-0 Belgio nel nome di Eriksen
©Euro2020: Christian Eriksen salvo, l'intervento decisivo di Kjaer
Euro2020: Christian Eriksen salvo, l'intervento decisivo di Kjaer
 
Euro2020, Galles-Svizzera 1-1: le foto
Turchia-Italia 0-3, le pagelle
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto