MotoGp, Aprilia: nuovo team satellite a stelle e strisce

Trackhouse Racing annuncia l'approdo in MotoGp con Aprilia

Da un paio di giorni un conto alla rovescia campeggiava sui social della MotoGp, che anticipavano un "annuncio speciale" puntualmente arrivato nel pomeriggio di martedì: il Motomondiale e la classe regina danno il benvenuto a Trackhouse Racing, marchio americano che curerà, al posto di RNF, il team satellite dell'Aprilia, con Raul Fernandez e Migual Oliveira alla guida della moto della Casa di Noale.

L'anima americana del nuovo team, il cui punto di riferimento dirigenziale è l'imprenditore e pilota (a quattro ruote) Justin Marks, è sottolineata dalla livrea a stelle e strisce della moto, che campeggia sull'intera superficie della carena. L'annuncio ufficiale sui canali della MotoGp era stato anticipato proprio da un post su 'X' del trofilo ufficiale di Trackhouse Racing, che parlava di un "passaggio alle due ruote".

Trackhouse nasce come idea imprenditoriale-sportiva di Justin Marks e dell'artista americano, di origini cubane, Pitbull (al secolo, Armando Christian Perez). Per quel che riguarda le quattro ruote, il team è presente dal 2021 nella massima serie della Nascar, la Cup Series, nella quale ha raccolto sei successi nei primi tre anni di attività (tre con Ross Chastain, uno con Shane Van Gisbergen e uno con Daniel Suarez).

La MotoGp conferma dunque undici team al via per il 2024: due faranno capo ad Aprilia (Aprilia Racing e Trackhouse Racing), quattro a Ducati (Ducati Lenovo Team, Prima Pramac Racing, Gresini Racing MotoGp e VR46 Racing Team), due a Honda (Repsol Honda e LCR), oltre ai team factory KTM (cui si aggiunge il marchio GasGas) e Yamaha.

Articoli correlati