Valentino Rossi: la biografia di un campione

Figlio di Graziano Rossi e Stefania Palma è nato a Urbino il 16 febbraio del 1979.

Valentino Rossi è nato a Urbino il 16 febbraio del 1979. 
E’ figlio di Graziano Rossi, pilota motociclistico negli anni ’70 e ’80, e di Stefania Palma.  
Ha un fratello, Luca Marini, nato nel 1997 da una successiva relazione della madre. Anche Luca è un pilota. 
Ha anche una sorella, Clara. Anch’ella è nata nel 1997, da una successiva relazione del padre. 
Valentino Rossi è cresciuto a Tavullia, località della provincia di Pesaro e Urbino confinante con la Romagna.
Fin da bambino utilizza il numero 46, lo ha fatto anche quando da campione del mondo avrebbe potuto portare l’1.
Il suo esordio nel Motomondiale è datato 1996, nella classe 125. 
Nello stesso anno è arrivata anche la prima vittoria, nel Gran premio della Repubblica Ceca. 
Con l’Aprilia, la moto del suo esordio, ha corso fino al 1999. Sono state quattro stagioni piene di soddisfazioni. 
Il primo titolo Mondiale Valentino Rossi l’ha conquistato nel 1997. 
E’ stata un’annata trionfale, nella quale è salito per undici volte sul gradino più alto del podio. 
Valentino Rossi ha portato nel Motomondiale un nuovo modo di festeggiare le sue vittorie.
Nel 1998 è sbarcato nella classe 250.
Si è piazzato al secondo posto nella classifica generale alle spalle di Loris Capirossi.
Il 1999 è stato l’anno della conquista del secondo titolo iridato.
Con la sua Aprilia ha vinto otto Gran premi, sbaragliando la concorrenza.
L’approdo nella classe 500 è datato 2000: Valentino Rossi ha corso il Mondiale con una Honda.
Seconda piazza per il ‘rookie’ marchigiano. Il titolo è andato a un altro figlio d’arte: Kenny Roberts junior.
Al primo anno nella classe regina Valentino Rossi ha vinto due Gran premi: in Gran Bretagna e in Brasile.
Nel 2001 è arrivato il primo titolo di Valentino Rossi nella classe 500.
E’ stato protagonista di una partenza sprint, con i successi conquistati in Giappone, Sudafrica e Spagna.
Ha chiuso con la bellezza di undici vittorie, lasciando a oltre 100 punti di distanza Max Biaggi e Loris Capirossi.
Nel 2002, il primo anno con la denominazione ‘MotoGp’, Valentino Rossi ha concesso il bis.
Il centauro di Tavullia ha stradominato la stagione: o ha vinto o è arrivato secondo, tranne nella Repubblica Ceca.
Terzo titolo consecutivo nella classe regina nel 2003.
Con la Honda ha vinto sei degli ultimi sette Gran premi spezzando la resistenza di Sete Gibernau. Con il catalano c’è stato anche qualche problema fuori pista. 
Il 2004 è l’anno della grande svolta: lasciata la Honda sale in sella a una Yamaha.
Il risultato non cambia: Valentino Rossi vince il campionato del mondo. Alle sue spalle, ancora una volta, Sete Gibernau.
Nel 2005 ancora un successo con la Yamaha.
Il dominio è pressoché assoluto: Valentino sale sul gradino più alto del podio undici volte. Seconda piazza per Marco Melandri, staccatissimo.
Nel 2006 Valentino Rossi deve accontentarsi del secondo posto: vince Nicky Hayden.
Anche nel 2007 non è il ‘Dottore’ a trionfare: tocca a Casey Stoner, con la Ducati.
Nel 2008, sul tetto del mondo, c’è ancora lui: Valentino Rossi.
Con la Yamaha il marchigiano lascia le briciole agli avversari: Stoner, secondo, è a quasi cento punti di distacco.
Nel 2009 un nuovo titolo, il nono, va ad arricchire la bacheca del ‘Dottore’.
Il 2010 è un anno sfortunato: Valentino Rossi si rompe tibia e perone al Mugello.
Sono quattro i Gran premi saltati per infortunio. Il titolo va a Jorge Lorenzo, terza piazza nella classifica generale per il ‘Dottore’.
Nel 2011 nuova svolta nella carriera di Valentino Rossi: approda in Ducati.
Il 2011 è una delusione: arriva un podio soltanto, con il terzo posto di Le Mans.
Nel 2012 la situazione non migliora di molto: nessun successo, due secondi posti. 
Il 2013 è l’anno del ritorno in Yamaha: vince un Gran premio ed è quarto a fine anno.
Nel 2014 conquista il secondo posto assoluto alle spalle di Marc Marquez.
Nel 2015 il decimo titolo iridato sembra cosa fatta. Ma succede di tutto.
A Sepang, innervosito dall’inspiegabile comportamento di Marc Marquez, reagisce con una pedata.
A Valencia è costretto a partire dall’ultima posizione e non può rispondere a Jorge Lorenzo.
Nel 2016 è ancora secondo, alle spalle di Marc Marquez.
Il 2017 lo vede battersi ma si deve accontentare della quinta piazza. Vince ad Assen ma si fa anche male in allenamento.
Nel 2018 non arrivano vittorie ma porta comunque a casa il terzo posto nel Mondiale.
Tra le passioni di Valentino Rossi c’è di sicuro il rally. A Monza ha spesso trionfato. 
Il suo migliore amico, Alessio Salucci, è per tutti ‘Uccio’. 

ARTICOLI CORRELATI:

Quartararo trionfa a Barcellona, Valentino Rossi ancora ko
Quartararo trionfa a Barcellona, Valentino Rossi ancora ko
MotoGp, prima pole per Morbidelli. Valentino Rossi terzo
MotoGp, prima pole per Morbidelli. Valentino Rossi terzo
Valentino Rossi vuole riscattarsi
Valentino Rossi vuole riscattarsi
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa