Sebastian Vettel non si dà pace

Hamilton campione del mondo, il ferrarista è il ritratto della delusione: "Obiettivo non raggiunto".

29 Ottobre 2017

Sebastian Vettel non ha certo perso il Mondiale in Messico, ma quando un verdetto negativo arriva, pur se annunciato, fa sempre male.

Dopo una prima parte di stagione da protagonista, condotta per larga parte da leader della classifica, il tedesco ha pagato l’involuzione della Ferrari, coincisa con il volo delle Mercedes.

Impossibile quindi lottare con Hamilton, ma Seb è comunque il ritratto della delusione dopo il Gp del Messico, che ha regalato il quarto mondiale all’inglese (tanti quanti lo stesso Vettel…) e che è stato vinto da Verstappen.

Per Vettel solo quarto posto nonostante la pole: “Verstappen aggressivo al via? Non credo sia così importante questo. Oggi Lewis ha vinto il Mondiale e bisogna fargli i complimenti, per noi è deludente tagliare i l traguardo e sapere che è finita. Non è giusto parlare d'altro".

La stagione non è stata comunque certo da buttare: "Vedo tante cose positive, ma non ora, sono giù di morale. La squadra fa il possibile e io mi aspetto di dare il doppio, quest'anno avrei potuto fare meglio qua e là, ma nel complesso non abbiamo raggiunto l'obiettivo e non sono dell'umore giusto. La fortuna non ci ha aiutato, ma è stata una battaglia corretta e Lewis ha vinto e ha meritato".

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Toto Wolff punge la Ferrari su Charles Leclerc
Toto Wolff punge la Ferrari su Charles Leclerc
©Formula 1: Toto Wolff chiama Lewis Hamilton per la firma
Formula 1: Toto Wolff chiama Lewis Hamilton per la firma
©F1, Ferrari al top nel 2021? In Red Bull cominciano a temere
F1, Ferrari al top nel 2021? In Red Bull cominciano a temere
 
Le immagini di Juventus-Bologna 2-0
Milan-Atalanta 0-3, le pagelle
Udinese-Inter 0-0, le pagelle
Coppa Italia, Lazio ai quarti di finale: le foto del match
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle
Inter-Juventus 2-0, le pagelle