Llorente non dimentica la Juventus

L'attaccante spagnolo decisivo per la qualificazione del Tottenham alla finale di Champions League: "Un'altra occasione dopo Berlino 2015".

Decisivo nel quarto di finale contro il Manchester City e anche nella semifinale contro l’Ajax.

Punta di scorta del Tottenham, Fernando Llorente si sta ritagliando un ruolo da protagonista come subentrante. Il suo ingresso nel secondo tempo della gara contro i Lancieri ad Amsterdam è stato decisivo per il clamoroso ribaltamento da 0-2 a 3-2 in un tempo.

Questo il commento dell’attaccante spagnolo a fine partita ai microfoni di 'Sky Sport': "E' stata una partita incredibile. A metà eravamo fuori e stavamo giocando male male. Ma questo è il calcio. Nell’intervallo ci siamo detti che dovevamo fare di più, non avevamo nulla da perdere. Nella ripresa siamo riusciti a dare tutto e siamo riusciti a fare qualcosa di incredibile. Congratulazioni a Lucas Moura, perché ha segnato una tripletta pazzesca che ci ha aiutato a vincere. Sapevamo che se riuscivamo a segnare il primo gol tutto poteva succedere, perché l'Ajax ha avuto paura e noi ne abbiamo approfittato. Siamo stati anche fortunati".

Per Llorente seconda finale in carriera dopo quella di Berlino 2015 con la Juventus persa contro il Tottenham: "Credo nelle seconde opportunità e ora ho la chance di vincere dopo quella finale di Berlino persa con la Juventus insieme".

ARTICOLI CORRELATI:

Coronavirus,
Coronavirus, "Liverpool-Atletico è costata 41 morti"
Inter, 10 anni fa il Triplete
Inter, 10 anni fa il Triplete
Mourinho torna in Italia per il Triplete
Mourinho torna in Italia per il Triplete
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag