Spalletti distrugge Pjanic

19 Agosto 2016

La Roma carica. Alla vigilia del debutto in campionato contro l’Udinese, e tre giorni dopo il sofferto, ma preziosissimo, pareggio contro il Porto che ha avvicinato la fase a gironi di Champions, Luciano Spalletti lancia la sfida alla Juventus nella prima conferenza stampa “italiana” della stagione.

La critica ha investito i giallorossi del ruolo di sfidanti dei bianconeri e il tecnico toscano non ha alcuna intenzione di scoraggiarsi nonostante proprio la Roma abbia ceduto uno dei suoi elementi più rappresentativi ai campioni d’Italia.

Ecco il sillogismo che esalta il popolo giallorosso: “Strootman è più forte di Pjanic, e abbiamo ripreso Paredes, che è più forte di Pjanic. Quindi quelli che abbiamo sono più forti di quelli che sono partiti”.

Dedicato al bosniaco, che dal ritiro della Juventus non aveva lesinato frecciate alla differenza di mentalità vincente tra i bianconeri e la Roma.

E non finisce qui, perché Spalletti sfodera pure Gerson, pur clamorosamente in tribuna in Portogallo: “Anche Gerson è un giocatore che ha delle buone qualità, ma deve ancora calarsi bene nel nostro tipo di calcio”.

Ottimismo a pioggia, quindi, anche grazie alle ultime operazioni di un mercato comunque non terminato: “Con l’ arrivo di Bruno Peres c'è la possibilità di far giocare Florenzi più avanti”
 

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Buffon, clamorosa ipotesi nerazzurra
Buffon, clamorosa ipotesi nerazzurra
©Gianluca Scamacca fa l'occhiolino a Zlatan Ibrahimovic
Gianluca Scamacca fa l'occhiolino a Zlatan Ibrahimovic
©Achraf Hakimi giura fedeltà all'Inter
Achraf Hakimi giura fedeltà all'Inter
 
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto