Raiola 'minaccia' Ibra e avvisa le italiane

6 Aprile 2016

Mino Raiola e i pittori, una lunga collezione. Dopo Paul Pogba-Monet e Donnarumma-Modigliani, è la volta di un grande classico, la Gioconda, avvicinata a Zlatan Ibrahimovic. Dopo peraltro essere stata assimilata in passato anche allo stesso Pogba.
 
L’agente italo-olandese, intervistato da Rmc Sport, è tornato su un tema destinato a dettare banco nelle prossime settimane, il futuro di Zlatan Ibrahimovic, svincolato illustre il prossimo 30 giugno.
 
Ricorrendo a un’immagine forte…: “Ora la priorità di Zlatan è finire bene la stagione. Zlatan è ancora forte, ha sempre detto che avrebbe continuato a giocare per cinque anni. Se si fermasse, sarebbe come rubare la Gioconda: qualora volesse smettere, lo dobbiamo mettere in prigione finché non cambia idea. Il suo ritiro sarebbe un crimine contro l'umanità sportiva”.
 
Raiola esclude che la scelta dello svedese sarà determinata da motivazioni economiche, ma…: “La motivazione di Zlatan non è legata ai soldi, ma se sei il migliore devi essere pagato come il migliore”.
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Mauro Icardi si è offerto al Milan: la Juve prende tempo
Mauro Icardi si è offerto al Milan: la Juve prende tempo
©Mauro Icardi - Milan, arriva un nuovo indizio
Mauro Icardi - Milan, arriva un nuovo indizio
©Napoli, c'è un nome per il dopo-Gattuso
Napoli, c'è un nome per il dopo-Gattuso
 
Alisson fa gol di testa! Le foto
Juventus-Inter 3-2, le foto
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto