Juventus, al via l’era Thiago Motta: le prime scelte

Savona, 21 anni, potrebbe essere il Calafiori bianconero

La nuova Juventus sta prendendo sempre più forma. Giuntoli sta operando magistralmente sul mercato. Douglas Luiz è ufficiale, ora si attende la fumata bianca per Thuram. Poi si cercheranno altre opportunità ma non prima di aver fatto un punto della situazione con il nuovo allenatore Thiago Motta.

L’ex tecnico del Bologna ha già iniziato la sua avventura a Torino, sponda bianconero. Visite mediche e poi tanto lavoro da fare, soprattutto in sinergia con Giuntoli che vuole capire bene cosa serve maggiormente al suo nuovo allenatore per una Juventus altamente competitiva.

Thiago Motta vorrebbe avere l’opportunità di testare alcuni elementi durante il ritiro, al via a partire da mercoledì 10 luglio. Chiaramente, mancheranno tantissimi giocatori impegnati con le rispettive nazionali. Una ghiotta occasione per valutare altri profili attualmente sotto contratto con la Vecchia Signora (e dal futuro incerto).

In particolare, riflettori puntati su Savona e Tiago Djaló. Il primo, 21 anni, fa parte della Next Gen. Potrebbe anche diventare un elemento prezioso per Thiago Motta che pare intenzionato a provarlo “alla Calafiori”. Da valutare anche Tiago Djaló. Il 24enne portoghese, lo scorso anno, ha collezionato una sola presenza, all’ultima giornata, con la Juventus. Thiago Motta vuole saperne di più sul suo conto e sulla sua condizione fisica (reduce da un infortunio al legamento crociato anteriore nel marzo del 2023).

Articoli correlati

P