"In Italia dopo il Milan? Che schifo"

23 Agosto 2016

Adel Taarabt è una delle tante meteore che hanno assaggiato per poco la Serie A. Il talento ex QPR ha giocato nel Milan dal gennaio al giugno del 2014, quando Seedorf era sulla panchina dei rossoneri.

Una parentesi tutto sommato positiva: "Seedorf mi considerava come un figlio - ha raccontato in un'intervista a France Football-. Ci sentiamo ancora oggi e mi ha chiesto di andare a giocare in Cina".

Il 27enne, tuttavia, non ha preso in considerazione l'opzione cinese e vuole il Marsiglia: "E' la città in cui sono cresciuto, dove vivono i miei genitori. Sarebbe bello tornare a casa, dalla mia famiglia. Per me è il club perfetto, quello di cui ho bisogno. Con l'esperienza che ho, so cosa un club come il Marsiglia si aspetterebbe da me".

Non gli mancano, comunque, offerte dall'Italia: "Ho offerte in Italia. Ma quando hai giocato nel Milan, dover tornare per un club meno prestigioso fa schifo a livello mentale. Io sono un numero 10, conosco la Serie A e lì andrei a difendere, non a brillare. In Italia, se non giochi in una delle prime cinque squadre, soffri", ha concluso.

 

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Ansia Milan, si complica il rinnovo di un big
Ansia Milan, si complica il rinnovo di un big
©Hysaj sempre più vicino al Milan
Hysaj sempre più vicino al Milan
©L'Imolese ha esonerato Catalano
L'Imolese ha esonerato Catalano
 
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto
Italia-Irlanda del Nord 2-0, le foto