Everton, Ancelotti si presenta e parla di Ibra

"Siamo buoni amici, ho allenato tanti giocatori fantastici" ha detto l'ex Napoli.

23 Dicembre 2019

"L'ambizione del club e la sua storia. La tradizione. L'atmosfera creata dai tifosi. E poi vogliamo migliorare, crescere e diventare una squadra migliore. Queste sonno le ragioni per cui ho scelto di essere qua" questi i motivi per cui Carlo Ancelotti ha scelto l'Everton.

Durante la presentazione, l'ex timoniere del Napoli ha parlato anche di Ibrahimovic: "Non so se un giocatore vorrà venire qua perché ci sono io, anche se a volte è successo in passato. Con Ibra siamo buoni amici. Io ho allenato tanti giocatori fantastici, so che ha terminato la sua avventura negli Stati Uniti ma non so quale sia la sua idea per il futuro. Dovrei chiamarlo e magari lo farò. Se vuol venire a Liverpool per divertirsi venga pure, ma non per giocare…".

Chiosa su Moise Kean: "Ho cercato di prenderlo al Napoli prima che firmasse per l'Everton. È un giocatore fantastico, non dimentichiamoci che ha solo 19 anni. Dobbiamo aspettarlo e lavorarci, perché ha qualità top".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesMilan - Calhanoglu: novità sul rinnovo di contratto
Milan - Calhanoglu: novità sul rinnovo di contratto
©Getty ImagesIntrigo De Rossi-Cagliari: un dettaglio ha fatto saltare l'operazione
Intrigo De Rossi-Cagliari: un dettaglio ha fatto saltare l'operazione
©Getty ImagesNapoli, Rafa Benitez è pronto a dire sì
Napoli, Rafa Benitez è pronto a dire sì
 
Italia femminile, goleada e qualificazione agli Europei: le foto
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle
Serie A, le foto di Atalanta-Napoli 4-2
Milan-Inter 0-3, le pagelle del derby
Serie A: Cagliari-Torino 0-1, le pagelle
Serie A: Inter-Lazio 3-1, le pagelle