Torino, il rammarico di Ivan Juric: “Avrebbe cambiato tutto”

Le parole di Ivan Juric dopo il pari contro il Frosinone

Ivan Juric ha analizzato in conferenza stampa il pareggio a reti bianche contro il Frosinone. "Gara tosta come mi aspettavo, è andata a fasi alterne per le due squadre – ha esordito il tecnico dei granata -. Il punto va bene anche se volevamo vincere. Con gli arbitri siamo poco fortunati, in gare con cosi tanto equilibrio gli episodi determinano e noi stiamo pagando tanto".

"Il pareggio complessivamente è giusto, ma c'era un'espulsione netta che avrebbe cambiato tutto – ha rincarato la dose Juric -. Ci dispiace un po' ma bisogna essere onesti, anche il Frosinone ha avuto occasioni e il nostro portiere è stato bravo. Abbiamo avuto problemi all'inizio poi la squadra ha trovato la sua dimensione e non sta sbagliando più. Il Frosinone con Di Francesco è una grande realtà, ragazzi dinamici e forti. Squadra difficile da affrontare soprattutto in casa".

Sul mercato: "Per me è ancora molto lontano, era importante recuperare Djidji da quel lato perchè eravamo corti. Non abbiamo ancora parlato di mercato".

"Sono entrati tutti bene, hanno dato un grande slancio ma sono mancati nel momento decisivo. Bisogna crescere per diventare l'arma in più" ha concluso l'allenatore del Toro.

Articoli correlati