Olanda-Italia 1-2: Eder-Bonucci nella notte dei debutti

L’Italia supera per 2-1 l’Olanda nell’amichevole disputata all’Amsterdam Arena: Eder e Bonucci ribaltano l’autogol di Romagnoli, debuttano in azzurro Gagliardini, Spinazzola, Petagna e Verdi.

Ventura lancia dal 1′ Donnarumma (portiere titolare più giovane della storia degli Azzurri) e Verratti nell’anomalo ruolo di trequartista dietro a Eder e Immobile. Dopo i primi minuti di studio, botta e risposta in 60 secondi: al 10′ gli oranje passano grazie all’autorete di Romagnoli su cross di Promes, all’11’ l’Italia pareggia con Eder, che sfrutta una erronea respinta di Hoedt e trafigge Zoet con un diagonale dal limite dell’area.

L’Olanda esercita più possesso palla ma pasticcia in difesa, l’Italia fatica a creare gioco (Verratti non si ritrova nel nuovo ruolo). Dopo una traversa dei padroni di casa colpita al 27′ da Martins Indi, gli Azzurri trovano il 2-1 al 32′: Parolo smarcatissimo colpisce di testa ma trova la respinta di Zoet, sulla sfera si avventa Bonucci che ribadisce in rete. Nel finale di tempo debutta Gagliardini, dentro per De Rossi (fuori per una botta).

Ripresa, l’Olanda è più propositiva mentre l’Italia mantiene un atteggiamento troppo passivo. Ventura cambia Immobile con Belotti, poi fa esordire Spinazzola e Petagna, al posto di Zappacosta ed Eder.

L’entrata dei giovani dà una sferzata alla Nazionale, che crea due buone occasioni proprio con i neo entrati Belotti e Spinazzola (decisivo Zoet). Nel finale di partita entra Sneijder, applauditissimo dall’Amsterdam Arena: proprio l’ex Inter impegna due volte pericolosamente Donnarumma, che si fa trovare pronto in entrambe le occasioni. Allo scadere quarto debutto della serata per gli Azzurri: fuori Verratti, dentro Verdi del Bologna.

Articoli correlati

P