Maradona, nuovo attacco alla Fifa

L'argentino ne ha per tutti: "Infantino promette e non mantiene. Boban e Van Basten? Da soli non possono fare nulla".

7 Marzo 2019

In attesa che ricominci la stagione con i suoi Dorados de Sinaloa, giunti lo scorso anno fino alla finale playoff per la promozione in Prima Divisione, Diego Armando Maradona torna ad attaccare la Fifa.

Nel mirino dell’ex fuoriclasse di Barcellona, Napoli e Nazionale argentina c’è nuovamente il presidente Gianni Infantino, “reo” di non aver mantenuto le promesse fatte a inizio mandato: "Infantino mi aveva detto che avrebbe cambiato le cose e invece è stato tutto il contrario” le parole dell'argentino da Guadalajara.

Ma non solo, perché secondo Maradona anche l'apporto degli illustri collaboratori di Infantino non è sufficiente: “Ogni volta che qualcuno parla della Fifa, sembra che voglia attaccarla. Ma non è così. Noi vogliamo solo sistemare le cose perché Infantino, che più volte non ha risposto alle mie telefonate, non sa farlo da solo. Non può farlo nemmeno con i soli Boban e Van Basten, ha bisogno di tutto il calcio mondiale, di tutti i giocatori che hanno disputato i Mondiali".
 

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesMarcello Lippi applaude Italiano e Juric
Marcello Lippi applaude Italiano e Juric
©Getty ImagesTre turni a Ettore Marchi, due per bestemmie
Tre turni a Ettore Marchi, due per bestemmie
©Getty ImagesGattuso:
Gattuso: "Sono io il primo colpevole"
 
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle
Serie A, le foto di Atalanta-Napoli 4-2
Milan-Inter 0-3, le pagelle del derby
Serie A: Cagliari-Torino 0-1, le pagelle
Serie A: Inter-Lazio 3-1, le pagelle
Serie A: Napoli-Juventus 1-0, le pagelle