Longo detta le gerarchie in attacco

Frosinone travolto a Napoli, ma il tecnico non si abbatte: "Adesso avremo sfide più alla portata. Pinamonti? Ciofani è il nostro capitano".

Moreno Longo aveva chiesto di vivere la trasferta in casa del Napoli come “un’opportunità”, dopo la serie di cinque risultati utili nelle ultime sei partite, con una vittoria e quattro pareggi, che aveva rimesso in corsa il Frosinone per la salvezza.

L’ostacolo si è rivelato troppo alto, ma il 4-0 non scoraggia il tecnico torinese, che non butta via tutto della gara del San Paolo: “Quando si perde con un passivo del genere si pensa che l’atteggiamento sia stato sbagliato, invece avevamo approcciato bene la partita - ha detto Longo a 'Sky Sport' - Nel primo tempo il Napoli ha sfruttato solo le occasioni che abbiamo concesso, poi una volta sotto di due reti abbiamo concesso spazi e c’era il rischio di prendere l’imbarcata. Con queste squadre non puoi sbagliare nulla, serve la perfezione e un avversario non in giornata perfetta".

In attacco Pinamonti è stato preferito a Ciofani. Longo spiega la situazione dell'attacco: "Andrea troverà sempre più spazio, ma far coesistere lui e Ciofani è difficile, hanno caratteristiche simili e Daniel è il nostro capitano, per noi è fondamentale".

Ora il calendario presenterà sfide meno proibitive: "Non possiamo essere soddisfatti della nostra classifica e dei punti, ma negli ultimi due mesi siamo in media per raggiungere l’obiettivo. Adesso ci concentreremo sul ciclo di partite alla nostra portata, ma siamo fiduciosi pensando anche alla gara contro il Cagliari nella quale avremmo meritato i tre punti".
 

Longo

ARTICOLI CORRELATI:

Il Chievo elimina l'Empoli dalla corsa alla A
Il Chievo elimina l'Empoli dalla corsa alla A
Il Fulham torna in Premier League
Il Fulham torna in Premier League
La serie A inizierà il 19 settembre
La serie A inizierà il 19 settembre
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa