Linus: "Juve, via i fantasmi del passato"

Giovedì mattina è stata presentata la sedicesima edizione di Milano Marathon. Non poteva mancare Linus, intervistato in esclusiva da Sportal.it: "Vista la mia attuale forma fisica mi viene meglio fare il presentatore che non il partecipante".
 
"Sono un amico della maratona di Milano, la seguo da quando è nata e non potevo mancare - aggiunge il popolare deejay -. Ora che mancano quattro mesi (si correrà il 3 aprile, ndr) ci si può preparare bene, a patto che ovviamente si abbia già un'ora di corsa nelle gambe. Si tratta di una scienza esatta: non c'è niente di peggio che correre senza essersi preparati a dovere. Mi ricordo come un incubo la prima volta: quelle successive sono state molto meno faticose e più divertenti".
 
E' stata anche l'occasione per parlare di Juventus: "E' ripartita, i ragazzi si sono scrollati di dosso i fantasmi del passato ed è anche cresciuta la condizione fisica che nel calcio di oggi fa la differenza tra un campione e un brocco".
 
"Scudetto? Mi sembra che onestamente ci siano altre squadre favorite, soprattutto il Napoli ma anche l'Inter. La Champions però è alla nostra portata".
 
Chiosa sul caso scoppiato a metà settembre, che lo ha portato a cancellarsi da Twitter dopo essere stato preso di mira da alcuni tifosi: "E' un argomento che ho archiviato tranquillamente. Purtroppo il mondo dei social è eccessivamente democratico e permette anche ad un imbecille di dirti quello che pensa. A volte bisognerebbe avere il potere di censurarlo ma basta non usarlo".

ARTICOLI CORRELATI:

Bari, Scavone non ci sta:
Bari, Scavone non ci sta: "La C doveva finire"
Verona, Setti vuole ripartire con i tifosi
Verona, Setti vuole ripartire con i tifosi
Partite a porte aperte, la Liga dice no
Partite a porte aperte, la Liga dice no
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena