Leonardo sbotta dopo il cambio di Lionel Messi con Mauro Icardi

Le parole su Leonardo

Il Psg si è imposto in rimonta sul Lille ma Leonardo è una furia e non accetta le polemiche che continuano a piovere sulla squadra e sull'allenatore, che ieri tra l'altro ha sostituito all'intervallo Lionel Messi con Mauro Icardi. "Si può dire che non stiamo bene ma si comincia a superare il limite. Dire che l'allenatore non capisce niente di calcio, che è nato ieri. Che i grandi giocatori che abbiamo preso sono zero. C'è gente che vuole fare bella figura parlando di Psg, è una promozione personale. Anche se non giochiamo come vorremmo, abbiamo dieci vittorie, un pareggio e una sconfitta in campionato dove siamo avanti di 10 punti. In Champions abbiamo 7 punti con 2 vittorie e 1 pareggio. Non si può parlare così di Messi, Mbappé, Neymar, Verratti, dell'allenatore, di Marquinhos. Anche Ramos? Sapevamo che Ramos aveva un problema, sapevamo tutto. Sappiamo cosa sta succedendo".

E ancora: "C'è da migliorare, è normale visto il contesto. La squadra sta lavorando molto. L'unica cosa che non mi piace molto è il modo di giudicare. C'è un modo di parlare, di criticare gratuitamente, che è un po' troppo. Rispetto all'allenatore, rispetto ai grandi giocatori arrivati quest'anno. Sappiamo che non stiamo bene ma il modo è un po' troppo".

"Messi ha passato più tempo in Nazionale che qui. Non sono preoccupato per niente. Neymar? Ingiustamente criticato. I conti li faremo alla fine. Abbiamo fretta al Psg, è normale. Con una squadra così, quest'anno vogliamo vincere, questo è certo. Se avremo successo, non lo so. Che abbiamo tutti i mezzi, ne sono convinto", conclude l'ex allenatore di Inter e Milan.

Articoli correlati