Inter, Beppe Marotta vota Juve e demolisce Milan Skriniar

Il dirigente nerazzurro fiducioso circa il rinnovo di Lautaro

In una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, Marotta si è soffermato su diversi temi. Soddisfatto di come l'Inter stia riducendo i costi annuali, l'ad nerazzurro ha parlato anche dell'obiettivo Scudetto: "Ho vinto il mio primo scudetto a Torino con Antonio Conte senza impegni europei. L’esperienza mi dice che poter pianificare la stagione solo con campionato e la Coppa Italia è un vantaggio. Ecco perché dico che la Juventus è la favorita per lo scudetto".

Non manca la stoccata a Skriniar, reo di aver lasciato l'Inter per il PSG: "Lautaro non è come Skriniar: se manifesta la volontà di allungare, che corrisponde anche alla nostra, vuol dire che siamo sulla strada giusta e il matrimonio può continuare a lungo".

Lukaku, invece, viene etichettato come un giocatore che fa parte del passato e, di conseguenza, non è più un tema di interesse per Marotta: "È il passato, Lukaku è il passato. Non c’è una componente societaria che ancora pensi a lui. Nessuno, dico nessuno. Poi, da uomo di calcio, sono dinamiche che devi mettere in preventivo, non è mica la prima volta che mi capita…". Il riferimento è, ovviamente, a Skriniar: "Ha fatto un torto all’Inter, non alle persone".

Articoli correlati