Gentile sta con Allegri

Il calcio italiano, si sa, non può stare senza polemiche. Così, anche per il semplice gusto di dividersi. Spesso poi i protagonisti del mondo del pallone ci mettono del proprio, come nel caso Sacchi-Allegri.
 
Il duro attacco dell’ex allenatore del Milan e ct azzurro alla Juventus grande in Serie A e piccola in Europa, e pure al suo allenatore, ha spaccato i tifosi e gli addetti ai lavori.
 
Il diretto interessato ha risposto in maniera appuntita, Stefano Tacconi come sempre non è andato per il sottile rispondendo per le rime a Sacchi ("Ha vinto solo grazie agli olandesi"), mentre più diplomatico è un altro grande ex della storia bianconera come Claudio Gentile che, intervistato da Radio 24 nel corso della trasmissione “Tutti convocati”, sposta la questione dall’ambito calcistico a quello personale:
 
“Non starei troppo a parlarne perché non è una questione tecnica, bensì personale – ha detto il difensore Mundial – Ritengo comunque che le critiche ad Allegri siano ingiustificate, il parere di Sacchi non rispecchia quello della maggioranza. Per Allegri parlano i risultati: dopo il difficile inizio di campionato in cui gli sono mancati 3 giocatori fondamentali, è riuscito a riportare la squadra al vertice della classifica”.

Articoli correlati