Destro: “Imitavo Ibrahimovic”

10 Marzo 2016

Nel corso di un'intervista rilasciata ai microfoni de Il Corriere dello Sport, Mattia Destro ha ripercorso le tappe più significative della sua carriera.
 
A partire dall'Inter, dove l'attaccante militava nella Primavera: "Quelli con la Primavera furono anni bellissimi, vincemmo davvero tanto. Non mi rode il fatto di non aver esordito con i 'grandi' – ha spiegato -, all'epoca c'erano giocatori fortissimi: in primis Ibrahimovic, io provavo sempre ad imitarlo perché era davvero il migliore".
 
Dopo l'Inter è arrivata la Roma, ambiente a cui Destro è tuttora molto legato: ""Lì ho ancora tanti amici tra cui Florenzi: può sicuramente diventare il capitano della Roma per il suo attaccamento alla maglia e perché possiede quel pizzico di sana follia che non fa mai male. La rete contro il Barcellona ne è un esempio – ha aggiunto, considerando i giallorossi nella lotta scudetto -. Se lo giocheranno Juventus, Napoli e Roma, fino all'ultima giornata. Il più forte attaccante in Italia? Non ho dubbi: Higuain".
 
Prima di approdare al Bologna, Destro è passato pure dal Milan, come ha raccontato a Sky Sport: "Anche se non fu un periodo bello, ricordo con piacere quando Galliani venne fino a casa mia per convincermi a firmare: se uno come lui fa cose come queste, allora non posso che essere orgoglioso".
 
Attualmente, la punta ha ritrovato i gol e il sorriso. Merito anche di Donadoni: "Ho segnato otto reti, ancora poche e voglio migliorarmi segnando la mia 50esima rete in A. Il presidente Saputo mi ha convinto in estate, ho capito che qui si poteva crescere; inoltre Donadoni è uno serio ma che sa anche scherzare, mi ha preso nel modo giusto".
 
I gol col Bologna serviranno a convincere Antonio Conte: "Spero di essere convocato e per convincere Conte c'è solo un modo: quello di fare tanti goal. E' passato troppo tempo ormai da quel 18 novembre 2014: ci fu l'amichevole contro l'Albania che resta ad ora la mia ultima presenza in azzurro. Sarebbe bellissimo se venissimo convocati sia io che Giaccherini".
 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Calcio femminile, boom di trasferimenti
Calcio femminile, boom di trasferimenti
©Juventus - Napoli, Aurelio De Laurentiis non ci sta
Juventus - Napoli, Aurelio De Laurentiis non ci sta
©Anche Zinedine Zidane finisce nella bufera
Anche Zinedine Zidane finisce nella bufera
 
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3