Cagliari, Simeone fa una promessa ai compagni

"Io voglio vincere" ha detto in merito alla sfida di domenica contro la Fiorentina.

Ai microfoni de 'L'Unione Sarda' Giovanni Simeone ha presentato la sfida di domenica contro il Cagliari: "Non voglio pensarci: le emozioni vanno dall'amore al dispiacere. E io devo controllarmi per concentrarmi sul lavoro. Sarà una partita speciale, lo so. Ma non devo pensare al passato. Io voglio vincere".

"Saluterò Pezzella. È un amico, abbiamo giocato insieme per cinque anni, tra Viola e River. E poi tutti gli altri, soprattutto quelli dello staff medico, cui sono rimasto molto legato. Saluterò anche Montella. Astori è sempre con me. Anche domenica a Bergamo. È la sua città, ecco perché con l'Atalanta è stata una partita speciale. Ho ripensato a lui: una persona cui era facile voler bene. Parlava con tutti, cercava di spingere la squadra".

In chiusura Simeone ha fatto una promessa: "Dobbiamo continuare a non guardare la classifica e pensare alla prossima partita. Il quarto posto lo abbiamo raggiunto così: allenamento dopo allenamento, partita dopo partita. E se dovessimo arrivare in Europa ho detto ai ragazzi che li porterò in Argentina a mangiare buona carne, un asado a chilometro zero".

simeone

ARTICOLI CORRELATI:

Rocco Commisso si iscrive tra i pessimisti
Rocco Commisso si iscrive tra i pessimisti
Giuseppe Corrado rilancia per ripartire
Giuseppe Corrado rilancia per ripartire
Turbolenze in aereo, giallo su Messi
Turbolenze in aereo, giallo su Messi
 
Le foto di Soraja Vucelic, la prorompente ex di Neymar
Le foto della figlia di Hulk Hogan
Le foto di Bianca Gascoigne
Diletta Leotta colpisce ancora