Brocchi: "Bacca, rispetto prima di tutto"

21 Aprile 2016

Nel corso del programma “Serie A Live”, in onda su Premium Sport, l’allenatore del Milan, Cristian Brocchi, ha commentato il pareggio interno contro il Carpi, che è costato una bordata di fischi all'indirizzo della squadra: "Passo indietro rispetto a Genova? Dipende dai punti di vista: secondo me ci è mancata la fase di finalizzazione, abbiamo avuto poca rabbia nell’andare a fare gol. Abbiamo tenuto in mano il gioco per tutta la partita, con giocate anche di qualità, ma c’è mancata la finalizzazione e purtroppo alla fine la partita è questa". 
 
La reazione di Bacca al momento del cambio suona come una mancanza di rispetto: "Era in trance agonistica - ha detto il tecnico -, in quel momento, è stata una reazione a caldo: sicuramente da stigmatizzare, ma non succederà più: dispiace che non abbia dato la mano al compagno, il rispetto viene prima di tutto, ma vedrete che non succederà più". 
 
L'allenatore rossonero ha poi spiegato i motivi del cambio, strettamente tecnici: "In quel momento avevo bisogno di qualcuno che saltasse l’uomo e Menez poteva garantirmelo, quindi la scelta del cambio è dettata solo da esigenze tattiche".
 
L'asse Balotelli-Bacca si è rivelato un flop "Io chiedo sempre che in attacco Bacca e Balotelli si aiutino, stasera erano troppo vicini, volevano entrambi la palla sui piedi: Menez poteva venire fuori dal traffico che aveva creato il Carpi davanti all’area di rigore. 
 
Detto questo, il Milan queste partite deve vincerle - ha proseguito -, soprattutto in casa deve avere una rabbia diversa: a tratti qualcosa di buono si è visto, come la voglia di continuare a giocare la palla e non lasciarci andare in lanci lunghi, ma l’attacco della porta ci è mancato. Questo è stato il limite avuto oggi. Dobbiamo lavorare affinché questi attaccanti, di cui sono contento, affinino la loro intesa: alcune situazioni di gioco non le interpretano bene, ma con il lavoro miglioreremo".
 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Fiorentina, Beppe Iachini non dimentica
Fiorentina, Beppe Iachini non dimentica
©Simone Inzaghi tra delusione e irritazione
Simone Inzaghi tra delusione e irritazione
©La Fiorentina affonda la Lazio con un Vlahovic da record
La Fiorentina affonda la Lazio con un Vlahovic da record
 
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto
Torino-Parma 1-0, le foto
Inter, lo scudetto in 10 immagini