3 minuti di follia: la Lazio si mangia le mani

Qualificazione gettata al vento dopo il 4-2 dell'andata e il momentaneo vantaggio di Immobile.

12 Aprile 2018

Incredibile a Salisburgo. Con la qualificazione in tasca, frutto del 4-2 dell’andata e del momentaneo vantaggio di Immobile, un gran destro all’incrocio in apertura di secondo tempo (dopo una prima frazione di gara noiosa), la Lazio riesce a gettare tutto al vento subendo subito il pareggio e poi 3 reti in 3 minuti da incubo.

Complice certo la sfortuna, viste le deviazioni decisive dei difensori che hanno messo fuori gioco Strakosha in occasione del primo gol di Debbur e del terzo gol di Hwang, ma anche le ingenuità come quella di Berisha, una vera e propria papera sul 2-1 di Haidara, e un inspiegabile momento di blackout totale che ha portato al 4-1, di testa, di Lainer.

Un’eliminazione che come amarezza se la gioca con quella della Juventus in Champions League, contro il Real Madrid.

©Getty Images

NOTIZIE EURO2020:

©Getty ImagesEuro2020, in Ungheria orgoglio e delusione
Euro2020, in Ungheria orgoglio e delusione
©Getty ImagesEuro2020, il tabellone degli ottavi di finale
Euro2020, il tabellone degli ottavi di finale
©Getty ImagesEuro2020, Ronaldo da record, la Germania si salva
Euro2020, Ronaldo da record, la Germania si salva
©Getty ImagesEuro2020, Paulo Sousa ora rischia il posto
Euro2020, Paulo Sousa ora rischia il posto
©Getty ImagesEuro2020, Luis Enrique incassa la conferma
Euro2020, Luis Enrique incassa la conferma
©Getty ImagesEuro2020, Marek Hamsik si inchina alla Spagna
Euro2020, Marek Hamsik si inchina alla Spagna
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle