Reggio Emilia piega Cremona

28 Febbraio 2016

Nel mezzogiorno di Legabasket si affrontano due delle tre prime forze del nostro campionato con la GrissinBon che s’impone per 86-77 contro la Vanoli Cremona mantenendo la testa della classifica in attesa di Milano e ribaltando la differenza canestri dell'andata.
 
La rotazione a disposizione di Menetti è finalmente sufficiente per poter tenere alta l’intensità in campo e si vede subito, vista la partenza sprint dei suoi soprattutto dal punto di vista difensivo. Cremona subisce l'intensità avversaria e segna solo 13 punti nei primi dieci minuti. Vitali rientra, ma è il sorvegliato speciale da Menetti che cerca di non farlo giocare per sè e per i compagni, sfruttando dall’altra parte la voglia di Kaukenas e Aradori per portarsi al +10 sulla prima sirena.
Come abbiamo più volte apprezzato (non più tardi di una settimana fa) Cremona è dura a morire e con una difesa arcigna che toglie le soluzioni facili agli avversari, assieme a una scarica di Turner e Cusin si riporta a -6 obbligando Menetti al timeout proprio sul giro di boa del secondo quarto.
Della Valle esce dal timoeut con un’infrazione di otto secondi, Vitali fa -5, ma poi un 5-0 firmato Polonara-DellaValle dopo il tecnico a Menetti riporta Reggio a +10. Reggio prova ancora a strappare con un’altra tripla di DellaValle, ma Turner sulla sirena fissa il 41-35 alla pausa lunga.
 
Anche nel secondo tempo la partita è un continuo elastico con Reggio Emilia che prova strappi da doppia cifra e Cremona a recuperare. Nel terzo quarto è il momento di Aradori che piazza il break e porta avanti i suoi. Sembra l'ennesima spallata decisiva per le velleità di Cremona che ha un Vitali in evidente deficit di forma, ma McGhee con il suo talento e la precisione da fuori ricuce lo strappo, così all'ultimo riposo la partita è ancora aperta con i reggiani avanti di sei punti.
E' ancora la squadra di casa a uscire meglio dai blocchi del quarto periodo con la tripla di Aradori e quella di Gentile. Sembra l'ennesimo dejavu del match con l'ampia doppia cifra di vantaggio e una Cremona che vuole tornare a contatto per giocarsi il fianale punto a punto, ma in questa occasione Reggio riesce a tenere a distanza gli avversari, sfruttando una difesa che concede attenzioni particolari sia a McGhee che a un Turner in grado di grandi parziali.
Nonostante la lotta e un indubbio onore delle armi, la Grissin Bon vince e vola momentaneamente solitaria in testa alla classifica staccando i diretti rivali.
 
In collaborazione con basketissimo.com
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Olimpia Milano ko, Messina:
Olimpia Milano ko, Messina: "Lezione su cui riflettere"
©Sassari ko, Pozzecco sugli arbitri:
Sassari ko, Pozzecco sugli arbitri: "C'è un piccolo problema"
©L'Olimpia chiude col botto, Messina pensa già ai quarti
L'Olimpia chiude col botto, Messina pensa già ai quarti
 
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto
Italia-Irlanda del Nord 2-0, le foto