L'Italia parte male a Helsinki

17 Luglio 2016

Pronti partenza via e l'Italia viene sconfitta dalla Repubblica Ceca nella partita inaugurale dell'Europeo U20 a Helsinki. Risultato non preventivato, però anche se nulla è a posto tutto è tranquillo.  La nuova formula concede infatti la possibilità di ampio recupero, la prima fase  non è  più di qualificazione ma di classificazione, tutte e quattro le squadre passano agli ottavi di finale dove  le prime 4 incrociano con le 4 dell'altro girone partendo dall'ultima, e cioè 1A-4B, 2A-3B,  3A-2B, 4A-1B . Gli è semplicemente che una delle 16 squadre può quindi trovarsi nei quarti dopo 3 sconfitte vincendo  la gara degli ottavo. E oltre questo sistema "smacchiatore", rispetto ai gironcini crudeli che prevedeva un'eliminazione  e un solo giorno di riposo fra la qualificazione e l'eliminazione diretta ,i giorni di riposo sono due.

In ogni caso una sconfitta non è mai una bella cosa, specie quando si tratta di una squadra molto attesa come questa d'annata di Pino Sacripanti, considerata l'ammiraglia delle 3 squadre di categoria maschili e  sia perchè  in questa categoria s'è vinto negli ultimi 5 anni un oro e un argento e sia perchè si notano alcune facce di alcuni "premiati" talenti. Vogliamo parlare di Flaccadori lanciato in A a 18 anni come titolare a Trento e autore di gare importanti anhe in Coppa,   unico italiano resosi disponibile per il draft (anche se nessuno se l'è filato). O Leonardo Totè MVP dell'All Star Game europeo giovanile a Lille , Federico Mussini play di St.John's University e due anni fa MVP dell'europeo U18, ma anche di  Davide Moretti convocato fra i migliori 50 europei di Basket Without Borders lo scorso anno e punto di forza della squadra trevigiana di A-2?

Ancora poco squadra dopo allenamenti duri in Cadore, arrivati all'ultimo momento, senza un centro alto e grosso e un Guariglia ancora da sgrezzare, l'Italia ha chiuso il primo quarto avanti di un punto, poi i cechi hanno preso l'iniziativa trascinati dallo scatenato Svboda che praticamente non ha mai sbagliato segnando 28 punti con 10/12 i nel tiro, 5/5 in area e 5/7 da 3 oltre a 3/3 dalla lunetta e 7 rimbalzi. La difesa  non è riuscito a fermarlo, c'è stata poca incisività, i cechi non sono stati irresistibili, prendiamo Dragun con 1/10 al tiro, 7 triple sbagliate su 7 e 7 palle perse, ma hano avuto più determinazione. L'Italia può solo progredire. Qualche interessante sprazzo di Mussini e Flaccadori s'è visto, ma la squadra è stata  troppo perimetrale, nel secondo tempo si è "assentata" (10 punti), ha perso quota nel 3° tempo e poi ha lottato (24-24 nell'ultimo quarto quando ormai gli avversari avevano preso toppa confidenza. Spesso i giocatori non si sono capiti (22 palle perse) e non hanno sfruttato abbastanza le 17 palle recuperate e le 23 perse dei ceki quasi sempre avanti e capaci di controllare la gara nel finale. Dentro l'area  i cecki sono stati più bravi, hanno dominato ai rimbalzi e l'attacco è stato fluido, con 23 assist, 90 di valutazione contro 69. Domenica c'è il Belgio  che ha perso con la Svezia e lì bisogna cominciare a giocare.

I gravissimi fatti di queste ore in Turchia destano preoccupazione in tutto il mondo, a Helsinki pur turbata per le notizie che arrivano via via da Istanbul la squadra turca ha vinto di 22 punti con la Lituania. Lo sport italiano è in apprensione perchè alcuni nostri professionisti sono sotto contratto con club turchi, ad esempio nel Fenerbahce Istanbul Gigi Datome e il general manager Maurizio Gherardini. Inoltre la nazionale U18 di basket  dovrà giocare a Samsun  dal 30 luglio al 7 agosto per i campionati europei, è lontano da Istanbul ma come le altre squadre aspetta che la FIBA comunichi se sono garantite ad atleti, dirigenti e arbitri le massime   condizioni di sicurezza o  se invece un possibile spostamento dell'evento in un altro paese.

U20, HELSINKI (Finlandia): 16-24 luglio - Qualificazioni,Girone D: 16 luglio CZE-ITALIA 82-71; 17 luglio BELG ore 13; 18 luglio Riposo; 19 luglio SVE ore 17.30. 20 luglio; CALENDARIO 1.a g: Girone A: Turchia-Lituania 90-68, Germania-Ungheria. Girone B: Finlandia-Israele, Spagna-Francia. Girone C: Serbia-Lettoni 70-68, Slovenia-Ukrana. Girone D: Svezia-Belgio 60-53, CZE-Italia 82-71, Ottavi; 21 Riposo; 22 luglio Quarti; 23 Semifinali; 24 luglio finale.

Il tabellino. CZE-Italia 82-71 (20-19, 10-14. 17-25, 24-24).ITALIA: 16 Mussini (0/3 4/9 tl4/4 3pe, 16 Flaccadori 8/15 0/1 da3 7r 4a 7pe, 6 Rossato 1/1 1/2 da3 tl3/4 3r, 7 Totè 3/6 0/2 da3 4r, 0 Guariglian 0/2 2r, 2 Candi 1/4 3r 4re, 0 Mastellari 0/2 da3, 3 Luposor 1/3 0/2 da3, 5 Latorre 2/4 1/2 da3 2 re, 9 D.Moretti 3/4 1/3a da3 tl0/2 4a 2r, 5 Donzelli 2/5 1/2 da3, 2 L.Severini 1/2 3e.  Rep.Ceka: 28 Svoboda 10/12 5/5 5/7 da3 tl3/3 5r, 10 Kroutil 5/6 4a, 8 Oursl 3/6 1/3 da3 7r, 6 Dragoun 1/10 0/7 da3 1/3 da3 8pe, 6 Pulpan, 1/5 6r 5a, 3 Klimek, 0 Mares, 7 Senhal, 2 Chalouka, 8 Roub. ne Potacek. NOTE: Tito tot: I 27/65, 44,5- RC 29/63 46,0; T2 19/41, 46,3-19/37; T3 8/24, 33,3-10/26, 38,5; TL 9/14 64,3-14/19 73,7; Rimbalzi 33/41, Assist 14/23, Perse 22/23, Recuperate 17/9, valutazione 69/96.

Questi i 12 azzurri: L.Candi (pg), D.Donzelli (sf), D.Flaccadori (sg), T.Guariglia (c), A.La Torre (sf) I.Luposor (pf), M.Mastellari (sf) D.Moretti (pg), F.Mussini (sg, St.John Un), P.Rossato (pg), L.Severini (pf), L.Totè (pf). PODIO 2015 Lignano Sabbiadoro: SRB, SPA, TUR. MEDAGLIE AZZURRE: 3 -  2013 Tallin (Est): Oro; 2011 Bilbao (Spa): Argento; 2007 Nova Gorica (Slo): Bronzo.

A cura di Enrico Campana

©

ARTICOLI CORRELATI:

©La Dinamo Sassari preoccupa Ettore Messina
La Dinamo Sassari preoccupa Ettore Messina
©De Raffaele non si fida di Varese
De Raffaele non si fida di Varese
©Gianmarco Pozzecco si prende le colpe
Gianmarco Pozzecco si prende le colpe
 
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto