Jannik Sinner fa chiarezza sul fastidio all’addome

Jannik Sinner tranquillizza i fan

Quella di martedì è stata un’altra giornata trionfale per Jannik Sinner, capace di conquistare l’accesso alle semifinale degli Australian Open dopo essersi sbarazzato di Andrey Rublev in tre set nei quarti di finale. Eppure c’è stato un momento in cui i suoi fan hanno tremato: nel secondo set, infatti, Sinner si era toccato l’addome, come ad avvertire un fastidio. Ne ha parlato egli stesso in conferenza stampa, tranquillizzando però tutti.

“Non mi preoccupo perché quel fastidio è andato via – ha detto ai cronisti -. Non so, magari era una questione di respirazione, oggi era un po’ più umido e giocare di sera è comunque diverso. Una fitta? No, no, fosse stato così sarebbe stato preoccupante. E’ stato un fastidio, ma ora non lo avverto più”.

“Fisicamente mi sono sentito bene e anche in campo sento di essermi mosso bene – ha poi aggiunto Sinner, parlando in maniera più generale della propria presiazione -. Era la prima partita che giocavo in notturna, un test importante perché spesso di sera faccio più fatica. Non era per niente una partita facile, sono contento di come ho giocato e, naturalmente, del risultato finale”.

Anche la conferenza stampa, così come l’intervista postpartita, è stata un’occasione per parlare del prossimo avversario, il temibile Novak Djokovic: “A me piacciono queste sfide – ha confermato Sinner -. L’unica cosa che posso fare è giocare al mio meglio e dare il massimo, punto dopo punto. Devo correre su qualsiasi palla. Vedremo, poi, come andrà”.

Articoli correlati

P