Anna Kalinskaya, doloroso ritiro sotto gli occhi di Jannik Sinner

Anna Kalinskaya fuori

E’ terminata nel peggiore dei modi l’avventura fin qui più che positiva di Anna Kalinskaya nel torneo di Wimbledon. La fidanzata di Jannik Sinner (presente in tribuna senza ormai neanche più nascondersi troppo) si è infatti ritirata durante l’ottavo di finale contro Elena Rybakina.

E dire che non era neanche iniziata male la giornata della russa che si era portata in vantaggio 3-1 nel primo set contro la favoritissima kazaka che però poi ha ribaltato il risultato approfittando anche di un primo medical time-out chiesto dall’avversaria.

Il problema a un nervo del braccio destro non si è però risolto col passare dei giochi e anzi si è fatto insopportabile, il tutto mentre la Rybakina ha conquistato cinque game in fila, aggiudicandosi il primo parziale in rimonta.

Nel secondo set la Kalinskaya ha subito altri due break di fila fino a quando non ha deciso di alzare bandiera bianca, sotto lo squardo triste e preoccupato proprio di Jannik Sinner: niente quarti di finale (traguardo invece raggiunto ieri dall’altoatesino, numero uno del mondo).

Articoli correlati

P