Aru: “Noi come fratelli, meritavamo di più”

6 Agosto 2016

Fabio Aru esprime il suo rimpianto e il suo rammarico per la caduta di Vincenzo Nibali: "Non abbiamo raccolto quanto meritavamo ma abbiamo dato dimostrazione di compattezza, di unione. C'è una grandissima stima tra noi, è stato un piacere poterlo aiutare e dare un contributo alla Nazionale. In questi dieci giorni abbiamo vissuto come dei fratelli, con la squadra si è creato un rapporto ancora migliore. Abbiamo corso veramente bene, ho attaccato negli ultimi metri della salita per poi fare la discesa a tutta. Ho visto arrivare Vincenzo e via, abbiamo tirato dritto".

Sulla lotta per il podio: "Nel finale avevo i crampi e non sono riuscito a fare di meglio. Credo però di aver dato il mio contributo, quando corro per la nazionale ho sempre un grandissimo stimolo".

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Enea Bastianini, confessione su Valentino Rossi
Enea Bastianini, confessione su Valentino Rossi
©Fausto Gresini ancora grave:
Fausto Gresini ancora grave: "Sovrapposta infezione"
©Valentino Rossi: Lin Jarvis vuole evitare un cambiamento traumatico
Valentino Rossi: Lin Jarvis vuole evitare un cambiamento traumatico
 
Coppa Italia, Lazio ai quarti di finale: le foto del match
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2