Pernat: “Insulti a Iannone da curva”

Dopo Guido Meda anche Carlo Pernat, il manager che fece esordire Valentino Rossi nel motomondiale, entra a gamba a tesa su chi se l’è presa con Iannone per avere anticipato il fuoriclasse di Tavullia sul traguardo di Phillip Island.
 
“No ragazzi miei non ci siamo – ha scritto su Facebook il navigato ligure -. Coprire di insulti Andrea Iannone perché ha battuto Valentino è roba da curva calcistica e questo non deve assolutamente entrare nella nostra cultura che è quella di rispettare campioni che si sorpassano a 300 Km/h. Pensate che in Spagna abbiano insultato Marquez perchè ha battuto Lorenzo levandogli 5 punti determinanti? non è così gli dicono bravo perché ha vinto. Personalmente sono tifoso di Valentino da sempre ma quando vedo queste cose me ne scappa la voglia. Sono sicurissimo che a Valentino questo comportamento dei suoi tifosi non gli va assolutamente a genio, come quello di fischiarlo al Mugello nel gran premio di questa stagione. Brutta roba ragazzi così non va bene per niente”.

Articoli correlati

P