Ferrari, Charles Leclerc in caduta libera: non funziona nulla

Dopo la vittoria nel GP di casa solo guai

Il 26 maggio, Leclerc trionfava a Monte Carlo, a casa sua. Una vittoria attesa a lungo, la più bella della sua carriera. Conclusa un’astinenza di quasi due anni (10 luglio 2022, GP d’Austria) e, soprattutto, la certezza di poter, finalmente, lottare per qualcosa di importante, con una Ferrari competitiva.

Purtroppo, da quella splendida domenica di fine maggio, Leclerc è finito in un tunnel senza luce. Nei successivi quattro GP, il monegasco ha dovuto fare i conti con un ritiro (GP del Canada), un quinto posto e due piazzamenti oltre la decima posizione, quindi fuori dai punti. Una vera e propria debacle per il pilota di punta della Ferrari.

Quando è successo a Silverstone ha del comico. Non una scelta giusta, con un conseguente 14° posto finale orrido. Bisogna tornare al 2021 (16° posto al Gran Premio di Francia) per un Leclerc così indietro al traguardo. Una vera e propria umiliazione, anche perchè tutti gli altri, Sainz compreso, vanno alla grande. Pure Hamilton, il suo compagno di scuderia a partire dalla prossima stagione, sta vivendo un momento magico.

Leclerc sembra spaesato e, da un certo punto di vista, anche scarico. Continua a collezionare week-end da dimenticare. La fortuna non è certamente dalla sua parte ma c’è anche una Ferrari che non riesce ad esaltarne le qualità. In classifica generale, ora è terzo (150 punti), dietro a Verstappen e Norris, con Sainz a soli quattro punti. Dopo Monte Carlo, sembrava tutto in discesa, invece…

Articoli correlati

P